Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, Cantore: ‘Consorzi, accesso negato ai candidati sindaco’

Polizia e carabinieri sul posto per far rispettare l'ordinanza del questore ad aprire i cancelli ai candidati.

#Ardea, Cantore: ‘Consorzi, accesso negato ai candidati sindaco’

Il Faro on line – “Lunedì 29 maggio 2017 era previsto un incontro di tutti i candidati sindaco al consorzio Tor San Lorenzo alle 18.00 per parlare della questione sui consorzi. Appena giunta sul posto mi sono sentita rispondere dal ragazzo della guardiania (che stava solo svolgendo il suo lavoro) che non potevo entrare con il veicolo e quindi avrei dovuto lasciare la macchina e fare circa un chilometro a piedi nonostante un’ordinanza del questore che ordinava di aprire le sbarre per farci passare”. Lo racconta Alessandra Cantore, candidata sindaco ad Ardea.

“A quel punto ho deciso di chiamare la polizia, i carabinieri e un giornalista. Sono intervenuti i carabinieri di Ardea, Anzio e la polizia di Anzio. Come detto sopra, la questura diceva che c’era un’ordinanza del questore che ordinava di aprire le sbarre per farci passare, ma non ci hanno fatto entrare.

Il ragazzo della guardiania è stato minacciato di licenziamento se ci faceva entrare nonostante l’ordinanza. Mano a mano sono arrivati tutti i candidati e siamo rimasti tutti bloccati fuori e con noi anche un cittadino che, non avendo il pass, non è potuto passare.

Ci tengo a precisare – precisa Alessandra Cantore – che non ho nulla con il ragazzo della guardiania che stava solo cercando di difendere il suo posto di lavoro. Alle 18.45 io sono dovuta andare via perché avevo il mio incontro con i cittadini al mio comitato elettorale e la situazione era ancora bloccata ai consorzi. L’incontro comunque poi si è tenuto dove c’è stato un confronto tra i candidati.

Personalmente ritengo che sia stato un episodio increscioso che ha dimostrato in questo caso lo strapotere del presidente del consorzio rispetto alle direttive di un questore. La situazione dei consorzi va valutata alla luce della sentenza del 2012 a seguito delle 4 ordinanze emesse dal sindaco Eufemi. La regolarizzazione dei consorzi – conclude – rientra nel mio programma elettorale”.