Seguici su

Cerca nel sito

#Tarquinia, Ranucci punta allo sport

Il candidato sindaco: "Nuove palestre, più sicurezza per le discipline su strada, grandi eventi e sostegno per promuovere le pratiche sportive".

#Tarquinia, Ranucci punta allo sport

Il Faro on line – “Non esiste lo sport di alto livello senza una base dilettantistica di alto livello e viceversa”. Così il candidato sindaco Anselmo Ranucci sui punti qualificanti del programma che riguardano lo sport.

Tarquinia vanta un associazionismo sportivo vitale. – sottolinea il candidato sindaco Ranucci – Negli ultimi anni tanti atleti di casa nostra hanno raggiunto i vertici italiani e internazionali. Dietro di loro ci sono realtà fatte di persone che con passione e impegno lavorano fianco a fianco di questi ragazzi.

Con loro anche le famiglie che affrontano sacrifici pur di permettere ai figli di praticare una disciplina. A questa straordinario mondo l’Amministrazione sarà molto attenta”.

Tra i progetti futuri la realizzazione di un nuovo impianto sportivo polifunzionale; la messa in sicurezza delle strade più frequentate da ciclisti e chi fa jogging, con apposita segnaletica (in particolare con l’indicazione a terra della zona di rispetto di 1.5 m per il ciclista); la realizzazione di percorsi ciclo-naturalistici in collaborazione con l’Università Agraria; il recupero dello stadio con incentivi statali e rifacimento dell’anello ciclabile/pedonale; la messa in sicurezza della strada dell’Acquetta per tutelare i podisti; il potenziamento delle palestre attrezzate all’aperto.
Tarquinia sede di grandi eventi. “Punteremo a portare una manifestazione di richiamo e a fare richiesta di città di tappa al giro d’Italia”, afferma il candidato Ranucci che aggiunge: “Lo sport ha una forte valenza sociale e culturale. Per questo motivo sarà importante favorire la cooperazione tra Comune, Provincia e scuole, e sostenere le famiglie in difficoltà economica, perché i figli possano fare sport”.

Molto è stato fatto per lo sport tarquiniese: la piscina comunale; il nuovo regolamento per l’assegnazione dei contributi alle associazioni; l’istituzione del Premio Angelo Jacopucci; la riqualificazione del bocciodromo; la realizzazione del manto in erba sintetica e della tribuna, dell’impianto d’illuminazione, degli spogliatoi e dei riscaldamenti per il campo sportivo della Corneto; la ristrutturazione della palestra del pugilato; la realizzazione della tribuna (con locali, servizi e palestre) e dell’illuminazione per il campo di atletica; il recupero, grazie a un’associazione, di un’area abbandonata alla zona artigianale trasformata in un parco per mountain bike.