Seguici su

Cerca nel sito

Ad #Anzio arriva Pompieropoli, un giorno da piccolo pompiere

I ragazzi saranno istruiti con lezioni a “misura di bambino" e potranno passare un giorno come veri Vigili del Fuoco.

Ad #Anzio arriva Pompieropoli, un giorno da piccolo pompiere

Il Faro on line – Domenica 4 giugno, presso Piazza Garibaldi, dalle ore 10,30 alle ore 18,00, si svolgerà la manifestazione “Pompieropoli, dedicata alle attività dei Vigili del Fuoco e rappresentata in termini di attività ludiche e simulazioni divertenti per il maggior coinvolgimento dei bambini del territorio.

Grazie alla collaborazione del distaccamento dei Vigili del Fuoco Anzio e del Comando Provinciale di Roma, sull’intera area e le vie limitrofe, sarà allestito un vero e campo di addestramento con percorsi appositi e l’iniziativa vedrà coinvolti i pompieri in divisa che accompagneranno i bambini per l’intera giornata.

Lo slogan “Diventa per un giorno un piccolo pompiere” sarà riportato sugli attestati che verranno consegnati ai bambini che seguiranno i prudenti consigli degli esperti.

Nella stessa giornata si parlerà anche di soccorso alle svariate forme di pericolo, non solo fuoco esterno e domestico, ma anche pericolosità dell’acqua, del soccorso marino e dei consigli per una serena stagione  balneare.

Interverranno nella piazza anche esperti del soccorso, come il Centro addestramento soccorso e sopravvivenza di Anzio di Stefano Ravasi, riconosciuto come centro di formazione internazionale per eccellenza, per  trasmettere le competenze tecnico/operative atte a porre l’allievo nelle condizioni di operare con competenza garantendo la sicurezza propria e degli infortunati.

“Una seconda edizione – ha affermato Valentina Salsedo, consigliere comunale proponente l’iniziativa – richiesta quest’anno dagli stessi bambini che si sono ritrovati nel 2016 tra i Vigili del Fuoco in piazza, registrando oltre 1500 presenze.

Piccoli eroi che dovranno fare tesoro dei consigli degli esperti che, gratuitamente, hanno messo a disposizione il tempo, le energie e le competenze per diffondere importanti concetti di primo soccorso.

Poterlo fare in maniera giocosa sarà certamente la chiave di volta perché l’impegno dei Vigili del Fuoco, dei professionisti e degli esperti volontari del soccorso giunga a destinazione nella maniera più efficace.

E’ noto, difatti, che la percentuale di sopravvivenza, in caso di calamità o incendi domestici, se garantita da un corretto intervento, sia in crescita.

E’ dunque dovere delle istituzioni favorire una corretta informazione per promuovere attivamente cultura del soccorso, specie in quest’ultimo periodo che ha visto i Vigili del Fuoco i veri protagonisti, su tutti i fronti, dal terremoto del centro Italia all’incendio di Pomezia” – continua Salsedo.

Sono previste due zone: Fuoco ed Acqua.

In Piazza Garibaldi, la zona fuoco, sarà installato un campo di addestramento con percorsi appositi e l’iniziativa vedrà coinvolti i pompieri in divisa che accompagneranno i bambini per l’intera giornata.

Uno staff di 10 figuranti farà accoglienza ai bambini che, in piccoli gruppi, inizieranno il percorso guidato dai pompieri, secondo un sentiero articolato: scale da salire, pertiche da scalare, muretti da superare, ostacoli da evitare, tunnel, basculanti da sorpassare … parete per l’arrampicata.

I bambini potranno essere imbracati per salire in cima e suonare la campanella posta a 4 mt, per poi riscendere, sempre assistiti dai vigili.

Saranno dimostrate le attrezzature in dotazione dei Vigili del Fuoco, la macchina del fumo, i segnali sonori ed i sistemi di salvataggio più utilizzati.
I mezzi di servizio dei Vigili del Fuoco sosteranno in piazza e saranno visitabili dai bambini.

In Via Mimma Pollastrini, la zona acqua e casa, grazie ad esperti del soccorso, saranno allestiti delle aree di esercitazione per la gestione dei soccorsi in mare e le emergenze domestiche e gli incidenti che possono verificarsi nel quotidiano.

Preziosa la collaborazione del Centro Addestramento soccorso e sopravvivenza di Anzio diretto da Stefano Ravasi, riconosciuto come centro di formazione internazionale per eccellenza per  trasmettere alcune basi tecnico/operative atte a porre l’allievo nelle condizioni di operare con un minimo di conoscenza, per garantire la sicurezza propria e degli infortunati.

Anche in quest’area saranno effettuate delle lezioni a piccoli gruppi di bambini che potranno conoscere i mezzi di soccorso come le zattere, scialuppe di salvataggio, salvagenti ecc.

I ragazzi saranno istruiti con lezioni a “misura di bambini”  naturalmente adottando termini semplici, anche gioviali, per trasmettere sicurezza e nello stesso tempo percezione del pericolo, spesso troppo vicino e non accertato.

Esperti, professionisti, personale di pronto intervento saranno a disposizione anche degli adulti per fornire informazioni utili a prevenire rischi domestici ed intervenire con un primo soccorso.

Il cronista Alex Achille, giornalista e conduttore radiofonico volontario della Protezione Civile, sarà presente in campo con interviste agli esperti e descrizioni simpatiche delle varie esercitazioni.

Un evento reso possibile grazie alla preziosa collaborazione di quanti hanno creduto nell’importanza della “cultura sulla sicurezza”, a partire dal primo cittadino, Luciano Bruschini che ha accolto la 2° edizione, l’assessore alla Pi Laura Nolfi che ha favorito il coinvolgimento degli studenti, la Segreteria del Sindaco, il Comandante della Polizia Locale, Sergio Ierace ed agli altri Comandanti delle Forze dell’Ordine che interverranno trasmettendo sani consigli tra mare, aria e terra, ed a tutti i cittadini volontari che collaboreranno sostenendo con il loro tempo, l’evento.

Altre attrazioni faranno da cornice, come le auto d’epoca dell”Associazione Acrham Dante” e le mascotte dell’Associazione “La Combriccola del Divertimento” per l’animazione e la C.S.C Scuola di Danza di Derna Leoni.

Tra gli sponsor, doveroso è il ringraziamento verso i Commercianti di Anzio, l’Associazione Culturale “Andromeda” ed i ragazzi della Comunità Massimo per l’instancabile attività di allestimento dell’area.

“Non posso non ringraziare, infine, i Vigili del Fuoco – ha affermato Valentina Salsedo – le cui divise sono spiccate tra le macerie del terremoto del centro Italia, veri Angeli che hanno tratto in salvo e tentato di salvare migliaia di persone, dimostrando che non c’è stanchezza che possa vincere sul coraggio ed il rispetto alla vita.

La gioia dei bambini, in questa edizione, li ripagherà delle grandi fatiche e compenserà le tragedie registrate dai loro occhi. Un inno alla vita del quale ringrazio, di cuore il distaccamento dei Vigili del Fuoco Anzio ed il Comando Provinciale di Roma” – conclude Salsedo.