Seguici su

Cerca nel sito

#Latina, al via il tirocinio all’Ufficio Europa per tre universitari della Bocconi di #Milano

Cristina Leggio: "E’ un’altra delle opportunità che abbiamo voluto mettere in campo per offrire ai giovani di Latina, e non solo, occasioni di crescita e formazione."

#Latina, al via il tirocinio all’Ufficio Europa per tre universitari della Bocconi di #Milano

Il Faro on line – E’ iniziata oggi per tre studenti universitari della Bocconi di Milano un’esperienza di tirocinio formativo presso l’Ufficio Europa del Comune di Latina, sito all’interno del Palazzo della Cultura di Via Umberto I.

Il Comune si è accreditato al sistema dei tirocini e/o stage dell’Università Bocconi con delibera di giunta n° 80 del 14 marzo 2017.

“Nell’ambito delle attività fondamentali per un Comune – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Cristina Leggio – la ricerca sistematica e puntuale di finanziamenti europei riveste un ruolo cruciale per lo sviluppo delle città.

Questa ricerca non può prescindere da una programmazione interna al Comune orientata a individuare degli ambiti prioritari di sviluppo e dei possibili canali di finanziamento.

Il gruppo di tirocinanti sarà coinvolto attivamente in questo lavoro di programmazione: i ragazzi potranno confrontarsi con le strutture interne all’amministrazione e prendere parte ai processi che portano alla presentazione delle candidature da parte dell’Ente.

Al termine dello stage avranno appreso le peculiarità dei finanziamenti e dei bandi europei, della loro progettazione e, in generale, della programmazione associata a questo tipo di finanziamenti.

Avranno “toccato con mano” il lavoro della e nella pubblica amministrazione, acquisito competenze di analisi, gestione e progettualità che potranno spendere nel loro percorso professionale.”

Il progetto formativo vedrà i ragazzi impegnati per tre mesi, tutti i giorni dal lunedì al venerdì negli orari di ufficio.

“E’ un’altra delle opportunità che abbiamo voluto mettere in campo per offrire ai giovani di Latina, e non solo, occasioni di crescita e formazione e all’Ente la possibilità di raccogliere stimoli provenienti dall’approccio professionale creativo e innovativo rappresentato dalle nuove generazioni.

Sono sicura – conclude Leggio – che sarà un’esperienza di successo cui seguiranno nuove occasioni formative per altri giovani studenti.”