Seguici su

Cerca nel sito

#Ponza, Ferraiuolo ‘Lanciare solo accuse senza progetti concreti è sintomo di debolezza’ foto

il candidato sindaco: "Vigorelli in questi cinque anni ha battuto pugni solo sulla testa della popolazione!"

#Ponza, Ferraiuolo ‘Lanciare solo accuse senza progetti concreti è sintomo di debolezza’

Il Faro on line – “Abbiamo taciuto sino ad ora senza rispondere ai continui attacchi perpetrati dal parte del Sindaco Vigorelli e dei suoi seguaci, perché siamo convinti che i fatti valgano molto di più delle parole, ma a tutto c’è un limite e venire tacciati di poteri forti o di chissà quali loschi legami oltre ad essere a dir poco di cattivo gusto, denota la forte paura da parte del nostro avversario politico di perdere la poltrona e per questo si sta abbandonando senza ritegno alla pratica delle bugie” – lo dichiara il candidato sindaco Francesco Ferraiuolo.

“Ormai mancano soltanto pochi alle elezioni ed i cittadini hanno ampiamente capito che lanciare solo accuse senza presentare concreti progetti o peggio senza aver nemmeno realizzato quelli promessi negli anni in cui si è amministrato, è sintomo di grande debolezza, di mancanza di idee e soprattutto di non lealtà di fronte ad una popolazione che aveva creduto a quelle promesse e che continua, giustamente, a sperare in un futuro migliore per la propria amata terra.

Ho già avuto modo in varie occasioni di spiegare la concretezza e la struttura del nostro programma politico che tocca svariati campi come le politiche sociali e giovanili, la sanità, l’istruzione e la formazione, l’urbanistica, il turismo, la pesca, la cultura, lo sport, le comunicazioni marittime e la portualità.

Non mi dilugherò quindi oltremodo anche perché è tutto ben illustrato nei pieghevoli distribuiti ai cittadini. Voglio soffermarmi piuttosto su alcuni aspetti che ritengo prioritari, per i quali l’attuale Sindaco non ha mosso un dito e anzi, ha la presunzione di ricandidarsi alla guida del nostro paese!

Per quanto riguarda il porto di Le Forna, chiariamo una volta per tutte che noi lo vogliamo e ci batteremo affinché esso si realizzi. Dicono che noi siamo contrari ma non è assolutamente così. Batteremo i pugni sul tavolo affinché sia fatto ma secondo anche gli effettivi interessi dei nostri concittadini.

A luglio, alla conferenza dei servizi, porteremo con noi dei testimoni esterni quali possono essere i rappresentanti delle associazioni e dei comitati, affinché sia chiaro a tutti lo stato dell’arte; se le cose stanno perfettamente a posto come vogliono farci credere saremo i primi a rallegrarci, se ci saranno degli intoppi vogliamo che a tutti sia noto e siano note anche le responsabilità.

Per la riqualificazione della zona Samip Vigorelli non ha fatto niente, noi lo faremo subito; per la riapertura delle spiagge, in particolare quella di chiaia di Luna, Vigorelli non ha fatto niente, noi andremo subito a battere i pugni sul tavolo di chi di dovere; per la mitigazione del Pai, (Vigorelli che anche in questo caso non ha fatto nulla), c’erano circa 5.700.000 euro che non sono stati sostanzialmente spesi e ad esempio il cimitero è ancora lì pericolante; noi subito andremo a battere i pugni sul tavolo di chi di dovere.

Ma vogliamo parlare della Laziomar? Abbiamo il naviglio appropriato alla navigazione in mare aperto, come previsto dal contratto? E’ stata assicurata l’assunzione dei marittimi ponzesi nella misura del 50%? Viene assicurata una congrua quota riservata al libero imbarco dei residenti sia sull’aliscafo, sia sul traghetto qualora con auto al seguito, specie nei periodi di massima affluenza?

Abbiamo delle corse dedicate al traffico commerciale nonché venga consentito sui traghetti di mantenere inalterata la refrigerazione affinché non si interrompi la cosiddetta catena del freddo? E’ stato ripristinato il collegamento invernale con Terracina e quello veloce con Anzio nei giorni di week end? La risposta a tutte queste domande è No! Noi andremo a battere i pugni alla Regione per far valere le nostre ragioni.

Ma vogliamo parlare della pesca? Anche qui Vigorelli non ha fatto assolutamente niente, anzi non si è presentato nemmeno a sostenere i nostri pescatori alla manifestazione di Roma di qualche mese fa. Io so solo che con me al Comune fu aperta la pesca al pesce spada e mi batterò affinché nel porto di Ponza sia prevista una zona di approdo sicuro per i pescatori con l’installazione della catenaria.

E sulla Sanità? Anche qui zero assoluto: dice che non è competenza sua e se ne lava le mani. Ma è credibile un Sindaco, che è l’autorità sanitaria locale, dica una cosa del genere?

La lista del niente è lunga ma io mi fermo qui. La situazione è gravissima. Noi andremo a battere i pugni laddove è necessario, e sul mio onore perchè io sono un uomo d’onore, lo faremo da subito! Vigorelli in questi cinque anni ha battuto pugni solo sulla testa della popolazione!

La nostra Amministrazione vuole contraddistinguersi mettendo in atto ogni azione possibile per conseguire il risultato della pacificazione sociale, della serenità e della convivenza civile; Ci sarà da parte nostra, come già detto, un grande ascolto delle problematiche della gente ed un grande impegno nella ricerca della loro soluzione” – conclude Ferraiuolo.