Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Sinistra Italiana ‘Gravi disagi per la chiusura di via dei Romagnoli’

Possanzini: "Si assicuri per tutta la durata dei lavori un presidio permanente della Polizia Municipale".

#Ostia, Sinistra Italiana: “Gravi disagi per la chiusura di via dei Romagnoli”

Il Faro on line – “Da diversi giorni, a causa dei lavori per l’adeguamento della rete idraulica relativamente al raddoppio del Collettore Primario (Canale Bagnolo), il tratto di via dei Romagnoli è interdetto all’uso tra Via del Collettore Primario e Via Giuseppe Fiorelli” – lo dichiara Marco Possanzini segretario di Sinistra Italiana X Municipio.

“Una situazione di grande disagio che durerà almeno tre mesi.

Dall’inizio dei lavori è stata stravolta la vita dei residenti in quanto, dalle prime luci dell’alba fino a sera, il percorso stradale alternativo è invaso da carovane di automobili e mezzi pesanti.

Una situazione di grande disagio che solo i residenti o chi conosce la condizione e la dimensione delle strade nel quartiere può comprendere.

L’attraversamento del ponticello di via Taramelli in direzione via Gatti ad esempio, crea un vero e proprio blocco della circolazione, che ricordiamo essere a doppio senso di marcia, soprattutto quando a percorrere il piccolo ponticello è un mezzo poco più grande di una utilitaria – continua il Segretario.

Una situazione incomprensibile anche alla luce della determina dirigenziale di disciplina del traffico, una determina pensata per alleggerire il traffico di mezzi pesanti su strade interne, come via Gatti, che non consentono di fatto il passaggio a questo tipo di mezzi.

Questa determina, per tutta la durata dei lavori e solamente nel tratto interessato dalla chiusura, deroga al divieto di transito sulla via del Mare per i mezzi pesanti e per le moto.

Un’assurdità perchè la deroga vale solamente nel tratto di strada relativo alla chiusura per il cantiere quindi, di fatto, non è stato annullato il divieto di transito sulla via del Mare se non nello spazio in deviazione sulla via Ostiense che risulta oltretutto chiusa all’altezza della zona commerciale.

Oltre alla viabilità e una qualità della vita fortemente compromessa c’è un ulteriore disagio che pesa soprattutto su studenti, lavoratori e anziani, ed è la deviazione, con rimodulazione delle fermate, dell‘unica linea di trasporto pubblico che garantisce il collegamento di questo popoloso quartiere con l’abitato di Ostia Antica e con la Stazione di Ostia Antica.

In virtù di questi grandi disagi e delle ripercussioni che ci saranno sui residenti nelle settimane future, ci chiediamo perchè l’Amministrazione comunale non abbia informato per tempo i residenti mettendoli in condizione di essere a conoscenza dei disagi, delle deviazioni e quant’altro, magari permettendo ai residenti stessi di discutere e promuovere un piano alternativo di viabilità, ma soprattutto non abbia predisposto, per l’intera durata dei lavori, una presenza fissa di Polizia Municipale all’interno dell’anello stradale interessato dalla deviazione in grado di assicurare fluidità al traffico ed evitare blocchi della circolazione o peggio incidenti.

Nelle prossime ore protocolleremo in Municipio una richiesta di intervento in tal senso perchè questa situazione di abbandono non è tollerabile” – conclude Possanzini.