Seguici su

Cerca nel sito

Strisce blu a #Fiumicino, M5S ‘I residenti non devono pagare’

I Pentastellati: "Anche i metodi di affidamento dell'appalto risultano molto poco trasparenti".

Strisce blu a #Fiumicino, M5S ‘I residenti non devono pagare’

Il Faro on line – “Durante lo scorso Consiglio Comunale, l’Amministrazione Montino ha deliberato e poi votato a maggioranza l’istituzione dei nuovi parcheggi a pagamento nel comune di Fiumicino. Per un primo periodo questi interesseranno il lungomare di Passoscuro, Maccarese, Fregene, Focene, inoltre il Lungomare della Salute di Isola Sacra ed alcune strade limitrofe” – lo dichiarano gli attivisti Ezio Pietrosanti e Gennaro Marranghello del M5S Fiumicino.

“Strisce blu saranno messe anche a Via della Torre Clementina, per un totale di circa 4600 stalli a pagamento su tutto il litorale. Successivamente verranno estese anche all’interno del territorio.

Il MoVimento 5 Stelle Fiumicino, tramite la nostra portavoce Fabiola Velli, pur rimanendo favorevole all’idea di mettere dei parcheggi a pagamento per i turisti sul lungomare, ha votato contro questa delibera. Questo a causa di due obiezioni che abbiamo fatto al Sindaco.

Per prima cosa, riteniamo che tutti i cittadini di Fiumicino debbano essere esenti da questo pagamento in tutto il territorio comunale: riteniamo inaccettabile che una persona che quotidianamente si sposta via automobile per lavorare o per portare i figli a scuola debba pagare 5 euro ogni giorno; ai gestori di un’attività commerciale che ogni mattina per aprire il loro punto vendita dovranno pagare il parcheggio; oppure pensiamo a tutti i genitori fiumicinesi che durante queste vacanze estive per portare i loro figli al mare dovranno pagare un ulteriore tassa al comune, a quello stesso comune a cui già versano Imu, Tasi E Tari.

La proposta dell’Amministrazione di esentare soltanto due automobili per nucleo familiare, per giunta solo negli stalli nelle vicinanze dell’abitazione, non attenua abbastanza quella che risulterà essere un’ennesima odiosa tassa per le autovetture dei nostri cittadini, in una città con ancora gravi lacune in quanto a mobilità sostenibile.

In secondo luogo riteniamo che la gestione di tali parcheggi debba essere competenza del Comune di Fiumicino stesso, e non affidata ad un’azienda terza del comune di Roma (Roma Servizi per la Mobilità srl), come prevede il piano di Montino, che andrebbe a beneficiare di una parte dei ricavi di tali parcheggi a pagamento. Sono stati stimati circa 1.500.000 euro di introiti per l’intera stagione estiva, di cui però solo una parteandrebbe nelle casse comunali, mentre l’altra parte rimarrebbe appunto a Roma Servizi per la Mobilità srl.

Quello che rimarrebbe invece completamente a carico di Fiumicino è il controllo, che andrebbe effettuato da parte dei vigili urbani del nostro comune. Pagheremo di tasca nostra anche un eventuale servizio di navette che colleghi i parcheggi di scambio con i lungomare; tra l’altro nella delibera non vi è traccia di tale servizio suppletivo, che quindi non è stato nemmeno ancora organizzato.

Anche i metodi di affidamento dell’appalto risultano molto poco trasparenti: perchè procedere con un affidamento diretto piuttosto che ricorrere a una regolare gara, a cui avrebbero potuto partecipare anche società che lavorano e pagano le tasse a Fiumicino?
Vogliamo che ogni centesimo ricavato dalle strisce blu entri nelle casse del Comune, e che quindi vada a migliorare la nostra città. Per questo ci opponiamo fermamente al progetto del Sindaco, che andrebbe a impoverire i cittadini e ad arricchire una società privata scelta arbitrariamente da lui” – concludono i pentastellati.