Seguici su

Cerca nel sito

#Ardea, fake news su Giordani, ‘ sta con Grillo’, ma non è vero

Un profilo che porta il suo nome sponsorizza i 5 stelle. Ma il Comitato elettorale smentisce e prende le distanze.

#Ardea, fake news su Giordani, ‘ sta con Grillo’, ma non è vero

Il Faro on line – E’ un vero e proprio ‘giallo’ quello che si sta consumando in queste ore nel comune rutulo. Protagonista ovviamente il turno di ballottafggio e i possibili (o impossibili) apparentamenti. Fatto sta che siamo di fronte (quasi) a un furto di identità, visto ciò che sta accadendo sui social a Massimiliano Giordani.

“Con riferimento alla pagina Facebook, denominata “Il Centro Destra di Ardea Vota Massimiliano Giordani” ed al seguente link https://www.facebook.com/Il-centro-destra-di-Ardea-Vota-Massimiliano-Giordani-128032761088157/?fref=ts – è scritto in una nota ufficiale – facciamo presente che tutto quanto riportato nella pagina segnalata (immagini, testo, foto, video, audio ecc.) è da ricondurre al titolare della stessa e non ha nulla a che fare con i contenuti della presente pagina ufficiale elettorale del Candidato Massimiliano Giordani di cui al seguente link: https://www.facebook.com/GIORDANI.SINDACO/?fref=ts.

Ci dissociamo, pertanto, da qualsiasi cosa venga pubblicata nella pagina segnalata, in particolare riferimento ad indicazioni elettorali relative al voto del 25 giugno 2017, non rispondendo quanto proposto in quella pagina alla volontà del candidato sindaco Giordani.

Qualunque comunicazione in merito al ballottaggio sarà data dalla pagina ufficiale https://www.facebook.com/GIORDANI.SINDACO/?fref=ts ed eventualmente veicolata tramite Stampa dal Comitato elettorale di Massimiliano Giordani”.

Ma cosa sta accadendo su quella pagina? Che Giordani accosterebbe il suo simoblo e il suo nome ai 5 stelle. Una cosa che non ha fondamento – come detto – ma che accostando i simboli su quella apgina che porta il suo nome potrebbe far pensare ad una scelta politica di quel genere. Ecco i guasti di Internet, dove chiunque senza controllo può accostare nomi a volti, simboli a liste, senza alcun controllo preventivo.

Ecco perché – a dispetto di quanto si possa pensare – servono i giornali, i cosiddetti “media”. Perché appunto “mediano” tra chi da l’informazione e chi la deve recepire. In tal modo è molto più difficile far passare fake nwes. Poi ci sono anche i giornali (e i giornalisti) che si vendono… Ma questa è un’altra storia, e non riguarda l’intera categoria.ù

Nel pomeriggio la foto incriminata è stata rimossa, insieme agli endorsement per i grillini. Ed è cambiata anche la foto del profilo.