Seguici su

Cerca nel sito

Mare marrone a #Fregene, la macchia si allarga. Russo D’Auria, ‘scandaloso silenzio’

Le istituzioni si muovono, ma di ufficiale non c'è nulla. E i bagnanti scappano...

Il Faro on line – E’ da un po’ di giorni che l’acqua del mare da Fiumicino a Fregene ha assunto un colore marrone. Accade in diversi orari della giornata, principalmente a partire dalle 11. La cosa è rimbalzata prima sui sociale network, ma sta diventando ufficiale. Il Comune si è attivato sollecitando l’Arpa a fare delle analisi per capire la pericolosità o meno del fenomeno, che comunque risulta sgradevole per i bagnanti.

“E’ scndaloso che in piena stagione estiva e in un comune costiero come il nostro stiamo in totale assena di informazioni ufficiali”, ha detto Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino). “Le istituzioni dove sono? – prosegue – Non è possibile ancora una volta accontentarsi del ‘ci stiamo attivaando, ‘faremo’, ‘vedremo’.

E poi, come nel caso della morìa di pesci oppure degli sversamenti oleosi nei canali far finire tutto nel dimenticatoio e fare finta che nulla sia accaduto. Le riposte ad eventi del genere vanno date in tempo reale, e in tempo reale comunicate alla cittadinanza”.

C’è chi parla di un malfunzionamento dei depuratori, chi addossa le colpe agli scarichi degli allevatori e degli agricoltori, chi parla di mucillaggine che si attiva quando la temperatura si alza. Una risposta certa – ad oggi – non c’è. Ed è quella che tutti si aspettano di sapere quanto prima.