Seguici su

Cerca nel sito

A #Terracina è approdato il ‘Festival delle emozioni’

Un'iniziativa culturale e di crescita sociale, basata sul pensiero che le emozioni influenzino in maniera preponderante le nostre azioni e per questo è importante conoscerle e governarle.

A #Terracina è approdato il ‘Festival delle emozioni’

Il Faro on line – Ieri alle 17:30 in Piazza Domitilla a Terracina è stata ufficialmente inaugurata la III edizione del “Festival delle emozioni” ideato dal professor Giuseppe Musilli e realizzato dal consorzio “Terracina D’Amare” con il coordinamento del gruppo di lavoro che vede attivi Pamela De meo, Mimmo De rosa, Rachele Di vezza e Andrea D’onofrio, e patrocinato da diversi enti tra cui Enpap (Ente Previdenziale Assistenza Psicologi) e Unindustria Lazio.

Un’iniziativa culturale e di crescita sociale, basata sul pensiero che le emozioni influenzino in maniera preponderante le nostre azioni e per questo è importante conoscerle e governarle.

Ad aprire l’evento, dopo il saluto delle autorità, è stato l’intervento “Perche’ non c’e’ comunicazione senza emozione” di Annamaria Testa, una delle più grandi pubblicitarie del panorama italiano, la prima donna a entrare nella hall of fame dell’Art Directors Club Italiano, già consulente per imprese e docente universitaria, blogger e saggista. Scrive attualmente ogni settimana per Internazionale.it.

La cerimonia è stata accompagnata dalle note del gruppo Italian Mood Quartet.

Dopo il successo dei primi appuntamenti di mindfulness, bioenergetica, antiginnastica, biodanza e Yoga presso gli stabilimenti balneari e degli eventi di anteprima del festival che si sono svolti lungo l’intera settimana, si entra nel vivo per un week end pieno di emozioni.

In particolare, tra gli altri appuntamenti, il 15 Giugno alle 21:30 in Piazza Municipio in concerto la Rino Gerard Band, la cover di Rino Gaetano, il 16 Giugno alle 17 l’incontro con Grazia Attili, professore ordinario di psicologia sociale alla Sapienza Università di Roma, mentre, alle 19:30 Giampiero Ghidini, papà di Emanuele, un ragazzo di 16 anni scomparso dopo una serata in discoteca per aver assunto una sostanza stupefacente.

Alle 20:45 sulla terrazza del Palazzo Braschi Etnosonica in concerto a seguire Arianna Porcelli Safonov con il suo Rìding Tristocomico.

Si continuerà il 17 alle 18.00 con Vezio Ruggeri, docente di Fondamenti psicologici per le arti dello spettacolo presso l’Università di Roma La Sapienza e direttore della scuola di Artiterapie a orientamento Psicofisiologico.

Il 18 giugno alle 17.00 l’incontro con Marco Lo Conte, esperto di finanza personale e giornalista del Il Sole 24 Ore, con Claudia D’Angelo, giornalista e inviata RAI per poi la grande chiusura con Ambrogio Sparagna e i solisti dell’orchestra popolare italiana in Piazza Municipio con un originale viaggio nella musica italiana tra serenate e ballate, ninne nanne e tarantelle d’amore, ritmi frenetici e saltarelli.

In programma, altre decine di appuntamenti tra seminari, workshop, dibattiti, esperienze, incontri, laboratori per bambini e per adulti, spettacoli, visite turistiche, degustazioni, mostre che coinvolgeranno tutta la città.

Un’ondata di emozioni vi aspetta.