Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Sinistra Italiana ‘Nella nostra città mancano le strutture e un progetto per l’accoglienza’

Possanzini: "La Raggi e gli Assessori competenti hanno il dovere di confrontarsi con chi vive nella Vittorio Emanuele per costruire una soluzione condivisa".

#Ostia, Sinistra Italiana ‘Nella nostra città mancano le strutture e un progetto per l’accoglienza’

Il Faro on line – “Abbiamo perso il conto. Oggi è arrivato l’ennesimo sgombero dei migranti accolti dai volontari del Baobab. Per l’ennesima volta un centinaio di persone saranno disperse per la strada, senza un ricovero, senza acqua e senza cibo, senza assistenza di alcun tipo, senza alcun riferimento”. Lo dichiara Marco Possanzini, segretario di Sinistra Italiana X Municipio.

“Una vergogna assoluta che si consuma mentre le Istituzioni Municipali e Capitoline guardano dall’altra parte. E’ facile prendere una penna e scrivere al Prefetto oppure utilizzare la forza pubblica per sgomberare persone inermi, povere, che chiedono solamente aiuto, più difficile è costruire soluzioni per garantire l’accoglienza.

Chiediamo da tempo come Sinistra Italiana che la città di Roma superi la carenza strutturale di posti destinati per l’accoglienza e si doti delle infrastrutture necessarie per garantire cure e assistenza a chi non ha nulla.

La Sindaca Raggi deve farsi carico di questa condizione e deve dire alla città cosa pensa di fare la Giunta relativamente alle politiche di accoglienza, quale leve Istituzionali intende muovere, quale progetto ha deciso di mettere in campo, quale indicazione intende dare a chi, dopo lo sgombero, si ritrova costretto a dormire sul marciapiede senza cibo e acqua.

Abbiamo il timore che si arrivi, con la stessa modalità, anche allo sgombero della ex Colonia Vittorio Emanuele. Non vogliamo che questo accada, non vogliamo assolutamente che si ripetano i drammi degli sgomberi avvenuti nelle scorse settimane nella nostra città. Chiediamo alla Sindaca Raggi e agli Assessori Capitolini competenti di spiegare alla città e agli abitanti della Vittorio Emanuele cosa intendono fare, quali misure intendono adottare per salvaguardare chi abita nella ex Colonia Vittorio Emanuele.

Attiveremo le nostre rappresentanze istituzionali presenti in Consiglio Comunale e in Parlamento al fine sia di evitare l’ennesimo atto sconclusionato di una Giunta impreparata sia di svelenire il clima di tensione che si è determinato in questi giorni” – conclude Possanzini.