Seguici su

Cerca nel sito

#Formia, sopralluogo alla sorgente di Conca, Acqualatina: ‘Fonte inutilizzabile’

E' emerso che la sorgente è priva di risorsa idrica e, quindi, inutilizzabile a scopi idropotabili.

#Formia, sopralluogo alla sorgente di Conca, Acqualatina: ‘Fonte inutilizzabile’

Il Faro on line – Nel corso della Conferenza dei Sindaci dei giorni scorsi, il sindaco di Formia, Sandro Bartolomeo, ha avanzato la proposta di far fronte all’emergenza idrica attraverso l’attivazione del pozzo storico sito in via La Conca.

A valle di ciò, nella giornata di ieri, i tecnici di Acqualatina e il Sindaco si sono incontrati per discutere questa e le altre soluzioni, già in atto.

Dal sopralluogo sul sito, però, è emerso che la sorgente è priva di risorsa idrica e, quindi, inutilizzabile a scopi idropotabili.

Ad ogni modo, anche qualora fosse stato possibile usufruirne, i lavori avrebbero richiesto tempi molto lunghi, a causa di problematiche di varia natura.

In seguito, su richiesta del Sindaco, i tecnici di Acqualatina hanno ripercorso il dettaglio delle soluzioni tecniche a breve e lungo termine discusse ieri, in Conferenza dei Sindaci.

I tecnici hanno accolto la richiesta del Sindaco di posizionare ulteriori autobotti e hanno discusso i lavori di potenziamento in corso presso la centrale Capodacqua e le opere di risanamento delle reti, in atto, che hanno già permesso il recupero delle portate a favore delle zone al di sopra della rete ferroviaria. Tecnici e Sindaco hanno concordato un rafforzamento di tali attività.

I tecnici hanno anche ricordato che, già da lunedì 19, è stato possibile immettere 32 litri al secondo in rete tramite una nave-cisterna da 2.000 metri cubi.
Soluzione, questa, che permette un recupero dei serbatoi a favore di Formia e Gaeta, grazie al maggior flusso d’acqua nelle reti.

In proposito, il sindaco Bartolomeo ha richiesto il supporto di navi-cisterna anche per Formia, chiedendo, al contempo, alcuni giorni per valutare meglio l’installazione dei dissalatori.

I tecnici di Acqualatina hanno evidenziato la necessità di procedere quanto prima con l’installazione dei dissalatori, al fine di alleviare i disagi alla cittadinanza di Formia e Gaeta e supportare i consumi a ridosso dell’imminente stagione estiva.

Peraltro, i dissalatori verranno installati nel porto di Formia a seguito di attenti e puntuali studi tecnici e ambientali svolti nei giorni scorsi.

Gli impianti garantiranno 15 litri al secondo ciascuno e una portata complessiva di ulteriori 2.600 metri cubi al giorno.