Seguici su

Cerca nel sito

#Roma Presentato “Francesco. Il papa americano” di Silvina Pérez e Lucetta Scaraffia

L’opera editoriale di Utet Grandi opere a firma FMR è stata realizzata per onorare gli 80 anni di papa francesco e l’inizio del suo 5 anno di pontificato

La sala degli Atti Parlamentari del Senato ha ospitatoi la presentazione del libro “Francesco il papa americano” scritto da Silvina Pérez, che guida l’edizione spagnola dell’Osservatore Romano, e da Lucetta Scaraffia, docente di storia contemporanea alla Sapienza che dirige il mensile “donne chiesa mondo” del giornale della Santa Sede, di cui è consulente editoriale.

L’opera è un omaggio al pontefice che ha compiuto ottant’anni ed è al quinto anno di pontificato. In questi 4 anni abbiamo imparato a conoscere un papa che racchiude in sé tante sfaccettature: il figlio di emigrati in Argentina, il gesuita colto, l’arcivescovo di Buenos Aires che viaggia in autobus, il cardinale che visita le periferie con assiduità, il papa che telefona ai fedeli, un uomo e un sacerdote con le proprie debolezze e la forza della fede e del Vangelo a sostenerlo nel suo pontificato. Quattro anni in cui con il suo sorriso, i suoi gesti spontanei, le sue parole profonde e semplici ha parlato al nostro cuore e ha cambiato il modo di percepire la Chiesa.

Il prestigioso volume vuole avere valore simbolico. Per questo ha le caratteristiche di un libro da collezione di grande formato (cm 32,5 x 45) che sfida il tempo e sposa la bellezza.

Realizzata su carta velata in puro cotone, in tiratura limitata e numerata in 1425 esemplari da UTET Grandi Opere del Gruppo Cose Belle d’Italia a firma FMR, l’opera contiene anche il testo integrale dei tre principali documenti di papa Bergoglio: l’esortazione apostolica Evangelii gaudium, l’enciclica Laudato si’ e l’esortazione apostolica Amoris laetitia. Tre documenti importanti, che testimoniano l’impatto innovativo del pensiero di Francesco, potente e pragmatico, intriso di spiritualità e umanità, che non cerca di cambiare la dottrina con nuove norme, ma indica un nuovo modo per interpretarla. La sua spinta innovatrice, la sua figura positiva hanno contribuito ad avvicinare tante persone, non solo i più fedeli, alla Chiesa. E la lettura dei suoi scritti ne dà la conferma.

Sulla copertina è collocata un’opera raffigurante un affettuoso gesto del papa eseguita dal pittore e scultore Giuliano Vangi e realizzata con tecnica litoserigrafica su lastra di metallo cm 24,6 x 35,3 presso la Stamperia d’Arte di Luigi Berardinelli in Verona. All’interno del volume 39 bellissimi disegni, realizzati appositamente per l’opera dal maestro Vangi, accompagnano il lettore nella scoperta della vita e della personalità di Papa Francesco, raccontata attraverso un punto di vista nuovo, originale e riflessivo, quello di due donne che da tempo seguono con attenzione papa Francesco. Ne risulta una narrazione dal ritmo quasi cinematografico che ripercorre la vita di Bergoglio per poi giungere a un’analisi intelligente e approfondita del suo pontificato.

Dopo il saluto di Marco Castelluzzo, presidente e amministratore delegato di UTET Grandi Opere, è intervenuto l’arcivescovo Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato della Santa Sede: “Quando ho sentito di un nuovo libro sul papa ho pensato: non rischiamo la ‘papolatria’, il culto della personalità del Pontefice?  Questo libro non cade in questo tranello, è ben documentato e avvincente “. “Io penso che questo papa ha toccato il cuore di tanta gente lontana dalla chiesa, la forza di Francesco è la sua spontaneità, il suo entusiasmo che aiuta a vivere il Vangelo senza tanti fronzoli, presentarlo in maniera fresca è stato importante” Sono intervenuti, inoltre, alla presenza delle due autrici e di Giovanni Maria Vian, direttore dell’Osservatore Romano, che ne ha scritto l’introduzione, il presidente emerito della Camera Luciano Violante e il senatore Luigi Zanda.