Seguici su

Cerca nel sito

#Passoscuro, prima la lite, poi l’aggressione a colpi di bastone

L’uomo, lo stesso giorno, aveva perpetrato anche un furto all’interno di una abitazione.

#Passoscuro, prima la lite, poi l’aggressione a colpi di bastone

Il Faro on line – “I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 61enne già noto alle Forze dell’Ordine residente a Fiumicino, nella frazione Passoscuro, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di resistenza a Pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e furto in abitazione” – lo rendono noto i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia in un comunicato stampa.

“Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Civitavecchia, è il frutto delle serrate indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Passoscuro, scattate a seguito di un’aggressione a colpi di bastone avvenuta lo scorso mese di marzo in una via di quella località del litorale.

All’epoca dei fatti, dopo aver aggredito, per un diverbio per ragioni di circolazione stradale, un uomo anziano colpendolo alla testa e cagionandogli lesioni personali giudicate guaribili in 20 giorni, si era dato alla fuga e, una volta raggiunto e individuato dai militari della Stazione di Passoscuro, aveva opposto resistenza spintonando i Carabinieri intervenuti per tentare di sfuggire al controllo ma venendo prontamente bloccato.

La successiva e meticolosa attività d’indagine posta in essere dai militari della Stazione di Passoscuro aveva inoltre consentito di accertare che l’uomo, lo stesso giorno, aveva perpetrato un furto all’interno di una privata abitazione, asportando capi di abbigliamento, una bicicletta e suppellettili varie.

Pertanto i militari, ricevuto il provvedimento dell’Ag che ha concordato pienamente con le risultanze investigative acquisite, hanno rintracciato e arrestato l’uomo che, al termine degli accertamenti del caso, è stato condotto presso il carcere di Borgata Aurelia ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria alla quale dovrà rispondere dei reati a lui contestati” – conclude il comunicato.