Seguici su

Cerca nel sito

A #Ponza approda ‘Riciclaland’, la nuova frontiera dello sviluppo sostenibile

"Riciclaland" prevede un sistema di lettura che esclude conferimenti sbagliati.

A #Ponza approda ‘Riciclaland’, la nuova frontiera dello sviluppo sostenibile

Il Faro on line – Ci sono luoghi incantevoli come l’isola di Ponza che ci fanno sognare, dove l’ambiente e il territorio hanno un valore inestimabile, e dove la gestione dei rifiuti è una priorità assoluta d’estate come d’inverno.

Lo sviluppo turistico ha spinto l’amministrazione comunale di Ponza, reperendo fondi regionali e provinciali, a costruire un progetto di eccellenza, che prevede tra gli strumenti di gestione un sistema automatizzato di raccolta della plastica riciclabile come il P.e.t.

Il P.e.t è la plastica di tutti i giorni, quella che entra in tutte le famiglie e che fa parte della vita quotidiana del turista che, complice il caldo estivo, consuma più acqua minerale in bottiglia e bibite rinfrescanti, generando più rifiuti.

Il P.e.t componente di queste bottiglie non è biodegradabile, rimane sul suolo o nel mare per decine di anni, ma diventa riciclato al 100% se selezionato in modo corretto e destinato agli impianti di riciclo.

L’isola ecologica “Riciclaland” è stata scelta per il suo sistema di lettura che esclude conferimenti sbagliati e frazioni estranee, e per la sua capacità di riduzione volumetrica del 90% dei materiali già nella fase di raccolta.

Un immenso vantaggio là dove gli spazi comuni sono esigui e dove il decoro paesaggistico ha un alto valore economico.

Per essere perfetto un sistema di raccolta così innovativo e spinto deve raccogliere l’adesione dei residenti e farsi conoscere dai turisti ed ecco la buona notizia: cercando un luogo per cenare spunta la pubblicità di “Ponzesi per scelta” al momento dell’installazione delle macchine.

Contattati il giorno stesso, il progetto spontaneamente incontra il sostegno del gruppo “Ponzesi per scelta” e, quindi, una rete di più di 50 commercianti dell’isola che offrono sconti dal 10 al 30% con un sistema di card.

Il portavoce Michele Aversano al riguardo:

La card Ponzesiperscelta nasce dall’idea di alcuni giovani dell’isola che stanchi del solito turismo di massa e desiderosi di offrire un turismo più sano al villeggiante, propongono solo le migliori attività, preferite dagli stessi residenti.
Il turista che sceglie la nostra Card diventa, così, un ‘ponzese per scelta’ e, come un vero isolano, saprà in tempo reale quali sono i posti migliori dove mangiare il pesce sempre fresco o dove ottenere lo sconto più vantaggioso che le attività in genere, riservano al pubblico ponzese.
Il nostro obiettivo è quello di far sentire il turista a casa ma pur sempre coccolato dallo splendore e dalla bellezza della nostra isola attraverso i profumi, i tramonti, i sapori della tradizione e il mare…
Dopo un’attenta analisi delle abitudini del villeggiante, abbiamo deciso di promuovere le varie attività attraverso convenzioni attuabili per mezzo della card; questa permetterà al visitatore di vivere al meglio la nostra amata Ponza grazie ai consigli e alle curiosità che solo un isolano possiede.

Le postazioni automatizzate “Riciclaland” installate presso il porto e in località Santa Maria erogano scontrini dove ogni bottiglia vale un punto.

Quello dei punti è in un sistema aperto di adesione cittadina e gestito dall’amministrazione in una cooperazione esemplare tra pubblico e settore privato.

La card “Ponzesi per scelta” costa 10 euro per due persone e genera tanti vantaggi.

Ecco la proposta incredibile: 2 punti valgono uno sconto del 50% sul costo della card “Ponzesi Per Scelta” quindi 2 bottiglie vuote valgono 5 euro!

in palio una serie di premi per tutti coloro che si impegneranno nel riciclo:

200 punti, in palio la maglietta “ponzesi per scelta”
1000 punti, cena per 2 persone.

Riciclare è un dovere di tutti i cittadini che diventa un imperiosa necessità su un’isola.

Si può riciclare usando la creatività, così come si può unire tale pratica al guadagno stesso.

L’isola ecologica “Riciclaland” premia immediatamente e integra il percorso turistico in un percorso ecologico dove tutti possono fare la loro parte, ponzesi… e ponzesi per scelta.