Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, Russo D’Auria, ‘la strana storia dei pini a via Monte Corno’ foto

Il leader di Gil: "Era stato richiesto l'abbattimento di un albero, ne hanno tirati giù tre, perchè?"

#Fiumicino, Russo D’Auria, ‘la strana storia dei pini a via Monte Corno’

Il Faro on line – “Abbiamo messo mesi per far capire che c’era un albero pericoloso su via Monte Corno, abbiamo segnalato pubblicamente e personalmente, e per lungo tempo non è accaduto nulla. Poi all’improvviso tutto si è mosso… ma come troppo spesso accade nel settore del verde pubblico, si è mosso male”. A parlare è Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino).

La segnalazione fu fatta per il pino che insisteva al numero 11 della strada, un albero che stava distruggendo la recinzione in mattoni di un’abitazione. “Ma incredibilmente – racconta Russo D’Auria – il servizio giardini presentatosi ha tagliato un altro pino, che al contrario non dava alcun fastidio.

Certamente avranno avuto un buon motivo per tagliarlo, e altrettanto certamente ci sarà un documento sul quale ci sarà scritto il perché di quel taglio, al quale ne è seguito un secondo, anch’esso su un albero non segnalato. Tanto è vero che in uno dei due casi, il proprietario della casa adiacente si è persino infuriato, in quanto non aveva assolutamente chiesto alcun intervento”.

Alla fine è stato tagliato anche l’albero “giusto”… Dopo qualche giorno, infatti, è arrivato il turno dell’albero incriminato, tagliato però solo per ultimo.

Le domande sono tante, a questo punto. Chi ha autorizzato il taglio degli altri pini? E per quale motivo? E a quale costo? Domande che giriamo al Comune certi di una sollecita risposta. Tagliare pini secolari non è un gioco da fare senza avere tutti i documenti in regola. In assenza di autorizzazioni firmate e documentate, rappresenterebbe un danno ambientale”.