Seguici su

Cerca nel sito

Grande #Pomezia ‘L’autostrada Roma-Latina rilancerà l’area industriale di Santa Palomba’

Un incontro sulle infrastrutture e sullo sviluppo economico dell'area pontina.

Grande #Pomezia ‘L’autostrada Roma-Latina rilancerà l’area industriale di Santa Palomba’

Il Faro on line – Promosso dall’Associazione “Grande Pomezia” e organizzato da Assologistica e Unindustria Lazio si è svolto nei giorni scorsi, presso la sede della Laziale Distribuzione, a Santa Palomba, un convegno dal titolo “Infrastrutture e sviluppo industriale per l’area pontina“.

Tema dell’incontro: come le infrastrutture di trasporto possono influenzare lo sviluppo di una città. A parlarne sono stati il vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini, i tecnici di Autostrade del Lazio, il Presidente di Unindustria Aprilia Pierpaolo Pontecorvo, l’ingegnere di Rete Ferroviaria Italiana Andrea Esposito, il consigliere e Presidente della Commissione Lavoro della Regione Lazio, Daniele Fichera, il titolare della Laziale Distribuzione Giuseppe Bursese e Carlo Mearelli, già presidente di Assologistica.

“La zona di Santa Palomba – ha detto Andrea Ruggeri, fondatore di “Grande Pomezia”, nel suo saluto introduttivo – dopo una prima fase di delocalizzazione delle imprese ha visto un buon recupero delle attività e ora sta tornando ad essere strategica come centro logistico di riferimento per l’intera regione, pur mantenendo una forte concentrazione di aziende di tipo chimico-farmaceutico”.

Autostrade del Lazio ha annunciato un investimento di 2,7 miliardi di euro e la prossima apertura del cantiere per la realizzazione dell’autostrada Roma-Latina, mentre grazie all’impegno di Rfi, che investirà 1,4 miliardi di euro, sarà rilanciato l’interporto a Santa Palomba, migliorando la mobilità e il trasporto su ferro delle merci.

“Si tratta di due progetti fondamentali – ha sottolineato Nencini – che rappresentano cuciture del territorio indispensabili a mantenere la crescita economica“, soprattutto considerando, come rilevato da Pontecorvo, che “l’area industriale pometina, che impiega oltre 10mila persone, ha bisogno di un trasporto pubblico capace di collegare meglio le realtà produttive del territorio”.

Giuseppe Bursese, titolare della Laziale Distribuzione, che durante il convegno ha ricevuto da parte del vice ministro Nencini l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, ha invece chiarito che “la strada da seguire deve essere quella di investire direttamente a sostegno delle infrastrutture di supporto alle attività logistiche“.
“A Pomezia operano imprese che creano occupazione e per questo vanno sostenute” ha commentato Fichera.
Mattia Zenini, di “Grande Pomezia”, ha infine posto l’accento sul bisogno di maggiore digitalizzazione progettuale e di un crescente coinvolgimento dei giovani.