Seguici su

Cerca nel sito

Nuova sede per la Pro Loco di #TestadiLepre foto

Primo anno di attività tra momenti di festa e impegno per il territorio.

Nuova sede per la Pro Loco di #TestadiLepre

Il Faro on line – Anche la Pro Loco di Testa di Lepre ha la sua sede. A circa un anno di distanza dalla sua costituzione, l’associazione ha ricevuto in concessione dall’Arsial i locali di una ex frutteria. L’immobile, che era stato chiesto in uso ad aprile via Pec, è stato ufficialmente consegnato il 20 giugno al presidente, Silvano Vaccariello dall’amministratore Antonio Rosati. Subito sono cominciati i lavori di ristrutturazione, effettuati in economia, con il supporto dei soci, per rendere la nuova sede più accogliente e agibile.

Un bel traguardo, quello della sede, che segna il compimento di un primo anno di attività impegnativo, ma ricco di soddisfazioni, che ha visto la neonata Pro Loco impegnata in diverse attività: la Festa di Carnevale, la Festa del papà, e la prima Festa della Pro Loco, svoltasi dal 9 all’11 giugno in collaborazione con l’associazione culturale “Gioiosa”, che si è occupata del punto di ristoro. Una tre giorni di musica, allegria e buon cibo, con uno sguardo sempre attento alla solidarietà: ospite dell’evento lo stand della fondazione per l’infanzia Ronald McDonald.

“Voglio ringraziare la “Gioiosa” per l’aiuto che ci ha fornito in tutte le iniziative che abbiamo promosso quest’anno – commenta il presidente Vaccariello – il loro apporto è stato fondamentale. Questo primo anno è stato un anno laborioso, ma abbiamo raggiunto degli importanti obiettivi: il primo quello della sede, poi l’iscrizione all’Unpli. Inoltre abbiamo stabilito delle convenzioni con oltre 20 esercizi commerciali a favore dei nostri iscritti, che sono già circa 150”.

Un anno di attività intensa, quindi, che non ha dimenticato neppure le tante esigenze del territorio. Su segnalazione dei residenti, infatti, la Pro Loco sta sollecitando l’Amministrazione comunale perché intervenga su diversi fronti: sul trasporto pubblico, per l’estensione della linea urbana fino a via Pedroli, sulla sicurezza stradale, per l’istallazione dei lampioni a tutti gli incroci, e sulla questione acqua, chiedendo un tavolo comune Acea, Arsial e Comune, per sanare definitivamente la questione relativa alla rete idrica.