Seguici su

Cerca nel sito

Karate, alla 10th Youth Cup, l’Italia giovanile fa 30 medaglie in bottino

7 primi posti in Coppa del Mondo, per i talenti tricolori. Risultati incoraggianti, in vista della qualifica olimpica

Karate, alla 10th Youth Cup, l’Italia giovanile fa 30 medaglie in bottino

Il Faro on line – Incredibile Italia, ad Umag. Ma probabilmente, ormai affermata e credibile. Continuano, dunque, i successi dei giovani karateka azzurri, nel mondo. E la disciplina olimpica, porta ben 30 medaglie, nel palmares italiano.

Un numero pesante, considerevole, importante. Tantissimo. Frutto, di un lavoro responsabile e certosino dello staff tecnico, della Nazionale under 21, cadetti e juniores e grazie al talento infinito degli atleti, che hanno abituato i propri tifosi, a tante gioie da podio. Alla 10th Youth Cup della Wkf, che si è svolta in Croazia, lo scorso primo week end di luglio, gli azzurrini hanno collezionato 7 ori, 6 argenti e 17 bronzi.

Nella categoria cadetti, Alessio Ghinami ha vinto l’oro nel kata individuale. Insieme a lui, Sara Soldano, nella stessa categoria e Carolina Amato, nella juniores, hanno messo al collo due bronzi. Nelle gare del combattimento, i guerrieri azzurri hanno ottenuto sette podi. Lo hanno fatto, Matteo Fiore, ottenendo la medaglia d’argento nei 70 kg dei cadetti, Cristian Morra, che ha conquistato il bronzo nei 57 kg, ancora nei cadetti. Un terzo posto è arrivato per Daniele Greco, nella gara under 21, dei 60 kg. Gli altri terzi gradini del podio sono arrivati anche da Federica Schicchi, nella juniores dei 48, da Silvia Sassano, negli under 21 dei 50 kg, da Veronica Brunori, nel peso dei 53 kg, della juniores e Sara Brogneri, negli under 21 dei 61.

Ancora nel kumite, senza salire sul podio, ma arrivando in finale, per il terzo posto, hanno brillato Pamela Bodei, nella juniores dei +59kg, Asia Agus, nei cadetti dei 47, Lucrezia Angelica Molgora, ancora nei 47kg e nella stessa fascia di età di Asia, Syria Mancinelli, nella juniores dei 59 kg e Carmine Luciano, nei cadetti dei 52 kg.

Gli altri risultati eccellenti, sono stati celebrati, grazie alle splendide prestazioni di Andrea Nekoofar, che ha vinto l’oro nel kata maschile, di Samuel Stea, che ha vinto l’argento e di Daniele Petrillo, che ha messo al collo, il bronzo, sempre nella stessa disciplina delle forme del karate. L’unico quinto posto, nel kata individuale maschile, è arrivato da Franco Sacristani.

Nella classe femminile, sono state le italiane a dominare. Sia negli under 21, che nella juniores, le azzurre hanno firmato una grande competizione, verso Buenos Aires 2018. Terryana D’Onofrio ha messo al collo, l’oro croato, nel kata under 21, insieme a Noemi Nicosanti, che ha trionfato invece, nella junior. La campionessa europea in carica, Clio Ferracuti ha vinto la gara under 21, nel kumite dei +68kg. Valentina Tassin si è imposta nel peso dei 50 kg ed ancora per gli under 21.

Nel kumite maschile, è stato padrone Rosario Ruggiero, che ha ottenuto la medaglia d’oro juniores, nei 68kg. L’argento è arrivato invece, da Lorenzo Pietromarchi, che nel peso dei 75 kg, è salito sul secondo gradino, negli under 21. Stesso risultato conquistato anche da Daniele De Vivo, che nella categoria dei 63, ha messo al  collo, l’argento, dopo una combattuta finale, dei cadetti.

Negli under 21 femminili, Agnese Berardino ha vinto la medaglia di bronzo, nei 55 kg del kumite. Nel kata, Serena Tempestini ha ottenuto il secondo posto. Per il torneo maschile, Mirko Parisi ha raggiunto, il bronzo. Nella gara femminile del kumite dei 53 kg, esito incoraggiante per Nicole Murabito e Matilde Confente, che hanno chiuso la competizione, con un quinto posto, come Camilla Cavo ha fatto, per la juniores. In questa stessa categoria, Cristian Serra e Giulio Sembinelli hanno firmato una buona prestazione sul tatami, come anche fatto da Lisa Pivi, negli under 21, del kata. Valerio Marchese è arrivato ai piedi del podio, nei 70 kg.

La favola azzurra è stata anche onorata dalle medaglie vinte al Training Camp and Kids Competition, sia nella categoria under 14, che nella under 12. In bacheca, sono state aggiunte 7 medaglie. Due argenti e cinque bronzi.

A margine della vincente competizione vissuta in Croazia, dal 18 al 21 luglio, verrà organizzato un collegiale di preparazione per l’European Youth Olympic Festival 2017, aperto alla classe dei cadetti, i cui atleti sono stati indicati, sul sito federale della Fijlkam. Lo stage si svolgerà al Centro Olimpico Matteo Pellicone.

Foto : Fijlkam