Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Marsella annuncia la sua candidatura a presidente del X Municipio

Il Responsabile di CasaPound: "Non sarò mai stato moderato, ma ho sempre mantenuto la parola data".

Ostia, Marsella annuncia la sua candidatura a presidente del X Municipio

Il Faro on line – “Mi candiderò a presidente del Municipio di Ostia ed avrò bisogno di voi”. Inizia così l’annuncio su Facebook di Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano, della candidatura alle prossime elezioni del X Municipio.

“In autunno si tornerà al voto dopo due anni di commissariamento che hanno paralizzato il nostro territorio e le elezioni saranno un momento cruciale perché in gioco c’è moltissimo”.

Marsella, 32 anni è nato e cresciuto ad Ostia. “Dobbiamo riprenderci un Municipio devastato dal malaffare e da un sistema marcio che vuole mettere le mani sui tanti interessi economici.

Dobbiamo strappare le nostre piazze al degrado e restituirle ai romani. Dobbiamo pensare prima agli italiani. Dobbiamo trovare i soldi per strade, scuole, trasporti ed impedire che un solo centesimo finisca nelle tasche dei ladri seduti fino ad oggi su quelle poltrone”.

A sostegno di Marsella non solo CasaPound.

“La mia candidatura sarà sostenuta da CasaPound, movimento che sono onorato di rappresentare in questo territorio da 10 anni e a guidare la lista sarà Carlotta Chiaraluce, che ha ottenuto oltre 1300 preferenze alle scorse elezioni comunali.

Intorno alla mia candidatura dobbiamo però costruire anche un progetto civico che possa rappresentare commercianti, imprenditori, lavoratori, studenti e tutta quella parte di società civile che è stata massacrata da due anni di commissariamento e tradita dalle precedenti amministrazioni di centrodestra o di centrosinistra e dalla giunta Raggi.

Oggi abbiamo la giusta maturità e credibilità per farlo. Non farò promesse in campagna elettorale se non quella di portare lì dentro la vostra rabbia sacrosanta, che è identica alla mia, e di far volare sedie e rovesciare banchi quando sarà necessario.

La mia candidatura non sarà ben digerita e saranno in tanti a metterci i bastoni tra le ruote ma gli attacchi personali e le menzogne ci rafforzeranno: non ho scheletri nell’armadio e non sono ricattabile. Magari non sarò mai stato moderato, ma ho sempre mantenuto la parola data ed oggi vi dico – conclude Marsella – che entreremo in quell’aula”.