Seguici su

Cerca nel sito

Scherma, Aldo Montano candidato commissione atleti Fie, ‘Voglio dare il mio contributo, per migliorare il nostro mondo’

Scarso, Presidente Federscherma: “E’ l’atleta che ha aperto una nuova era, anche a livello mondiale”

Scherma, Aldo Montano candidato commissione atleti Fie, ‘Voglio dare il mio contributo, per migliorare il nostro mondo’

Il Faro on line – Arrivò dalla Grecia, la sua prima medaglia olimpica. Divenne una leggenda, Aldo. Al termine dell’incontro individuale, nella sua sciabola, Montano si levò al cielo e gridò, con l’oro al collo. Una gioia senza confini, quella e il prefisso della sua Livorno, che richiamava appartenenza e orgoglio cittadino, esibita in diretta mondiale su uno striscione preparato per l’occasione, lo fece divenire ancora più famoso.

Tuttavia, furono i suoi successi a portarlo, nella ribalta mondiale. Non solo il titolo a Cinque Cerchi, ad Atene 2004, ma anche la medaglia d’argento, nella specialità a squadre. E poi, 4 anni dopo a Pechino, si replicò salendo sul terzo gradino del podio, con il bronzo al collo, come fece successivamente, anche a Londra e sempre nella specialità a squadre. Uno dei più grandi schermidori nel mondo, il gioiello della sciabola azzurra ed il titolo mondiale vinto in casa, a Catania, l’anno prima delle Olimpiadi londinesi, lo ha proiettato nell’universo dei migliori al mondo. Si aggiunsero altre nove medaglie, nel suo palmares personale. In campo iridato, un argento ed un bronzo individuali, mentre in team, ne contò ben 7. L’ultima, in ordine di tempo, a Mosca nel 2015. Un oro brillante a squadre.

Probabilmente, ci sarà ancora un altro Mondiale a celebrarlo e i tifosi italiani della scherma si augurano, che non sarà solamente sul podio. E’ candidato Montano a rappresentare, gli atleti azzurri, all’interno della Commissione della Federazione Internazionale e l’elezione potrebbe giungere proprio a Lipsia, nel prossimo mese di agosto. La squadra dei dirigenti atleti all’interno della Fie verrà composta dai sei campioni più votati e direttamente scelti dai colleghi. Tutti quelli, che a a Lipsia, saliranno in pedana, per conquistare una medaglia iridata: “Ho dato la mia disponibilità – ha detto Aldo, come riportato dal sito ufficiale della Federscherma – l’esperienza in oltre 20 anni di carriera, può essere utile”.

Come lui stesso dichiara, sta contattando tutti i suoi amici azzurri e non, per conquistare anche la medaglia di membro della commissione internazionale: “Mi metto in gioco, per rappresentare la componente chiave del movimento sportivo. voglio dare il mio contributo, per migliorare il nostro mondo”.

Foto : Augusto Bizzi