Seguici su

Cerca nel sito

Vicenda Laziomar, Pernarella ‘da oltre due anni proviamo ad attirare l’attenzione della giunta’

La Consigliera M5s: "Sempre risposte evasive alle nostre interrogazioni".

Vicenda Laziomar, Pernarella ‘da oltre due anni proviamo ad attirare l’attenzione della giunta’

Il Faro on line – “Da oltre due anni proviamo ad attirare l’attenzione della giunta sulla vicenda Laziomar con atti che chiedono conto dello stato delle imbarcazioni utilizzate per il trasporto marittimo con le isole Pontine e del fatto che una di questa operasse in realtà nel golfo di Napoli”, così in una nota Gaia Pernarella, consigliera del M5s Lazio.

“La giunta Zingaretti ha sempre risposto evasivamente alle nostre interrogazioni sui motivi per i quali non fosse rispettato il contratto di servizio tra Laziomar e Regione Lazio”, prosegue la Consigliera.

“Questo infatti stabilisce che le imbarcazioni da utilizzare devono avere una portata di carico complessiva tra merci e passeggeri di 250 tonnellate, quindi – spiega Pernarella – più delle 160 tonnellate riportate sulla scheda tecnica della ‘Don Francesco’, la nave che sostituisce la ‘Quirino’ durante gli interventi ordinaria manutenzione”.

“Lo scorso maggio l’assessore Civita ha allegato alla risposta a una nostra interrogazione una nuova scheda tecnica, firmata senza data dal direttore generale di Laziomar e dal responsabile esercizio flotta Snav, che certifica per la Don Francesco una portata di 250,2 tonnellate”, prosegue la Consigliera.

“Ci risulta che questo aumento sia dovuto all’innalzamento della ‘targa’, operazione autorizzata dal Rina ma che avrà la conseguenza di una minore velocità della nave, con ulteriore infrazione del contratto di servizio, visto che per mesi la Don Francesco ha operato pur avendo una portata inferiore alla stipulata, causando – conclude la nota – problemi al trasporto di merci e agli spostamenti per i residenti delle Isole Pontine”.