Seguici su

Cerca nel sito

La Onlus Farmacisti in aiuto, Social Partner al Trofeo The Beach Club di #Fiumicino

Il Presidente Tullio Dariol: "Promuovere la Spesa Solidale è l’occasione di fare qualcosa di concreto per le persone in difficoltà del nostro Comune"

La Onlus Farmacisti in aiuto, Social Partner al Trofeo The Beach Club di Fiumicino

Il Faro on line – Domenica 2 luglio si è disputato il III Trofeo The Beach Club. La gara, che si è svolta presso lo Stabilimento balneare La Capannina di Maccarese (Fiumicino), è una tappa valida per l’assegnazione della Coppa italiana di SUP (Stand Up Paddle), da quest’anno annoverato tra gli sport Federali. “Un grandissimo passo in avanti – spiega Pier Luigi Rovegno dell’ASD The Beach Club – Fregene, Associazione organizzatrice dell’evento – che finalmente riconosce a questo sport il suo posto nelle attività CONI FISW (Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboarding)”.

Una quarantina di atleti di varie categorie si sono presentati alla linea di partenza.
Un circuito lungo 3 km che la categoria amatoriale ha percorso una volta, l’agonistica ben tre. Una gara coraggiosa perché il vento è diventato progressivamente più forte, aumentando onde e corrente tanto da decidere di non far completare agli “ultimi ritardatari” il terzo giro.

Per il terzo anno consecutivo presente come Social Partner anche la Onlus Farmacisti in aiuto, Associazione No Profit del territorio che organizza per l’occasione una specifica raccolta fondi da destinare ad un progetto.

“Quest’anno – interviene il Presidente Tullio Dariol – abbiamo scelto di raccontare e promuovere la Spesa Solidale, un progetto di cui abbiamo già parlato nelle vostre pagine, e a cui teniamo molto non solo per la sua rilevanza sociale, ma anche perché è l’occasione per tutti noi di fare qualcosa di concreto per le persone in difficoltà del nostro comune, i vicini della porta accanto in un certo senso. Parallelamente continua il nostro impegno con progetti di sostegno a distanza in India, Tanzania, Nepal e Moldavia: un modo per arginare situazioni di emergenza e creare opportunità concrete che rendano progressivamente autonome queste comunità”.

Al termine della giornata dove agonismo e spirito di gruppo sono sempre stati i protagonisti, c’è stata la cerimonia di premiazione e consegna delle medaglie.
Racconta uno dei quattro volontari di Farmacisti in aiuto presenti alla gara: “Un gran caldo ed un vento sempre più forte, man mano che trascorrevano i minuti di gara. Un grande plauso ad ognuno degli atleti che ha partecipato, con grinta e determinazione. Cosa mi ha colpito di più? Ricordo due momenti in particolare: primo, tutti gli atleti schierati in riva con la propria tavola sotto braccio pronti a sfidare se stessi ed il mare ancor prima degli altri concorrenti; giovanissimi ancora non adolescenti e degli over di tutto di rispetto, bellissimo vederli affiancati. Un secondo momento indimenticabile è stato quando un ragazzo aveva palese difficoltà nell’affrontare il primo tratto del circuito, quello dove si rompono le onde per intenderci; cadeva, si ribaltava, il mare lo sballottava da una parte all’altra della boa e non riusciva ad avanzare. Tutti gli altri erano a qualche decina di metri più avanti; sono stata con il fiato sospeso, percepivo uno sforzo fisico enorme e la stanchezza che si faceva sempre più vicina: ammetto di aver pensato che potesse mollare, invece no. Dopo diversi minuti bloccato nello stesso punto, è riuscito a superarlo: una caparbietà e forza di volontà invidiabili !”.

Per avere maggiori informazioni:
vi invitiamo a visitare il nostro sito www.farmacistiinaiuto.orgla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 346-4360567.