Seguici su

Cerca nel sito

Trastevere Calcio, le nuove maglie 2017/2018 presentate allo store del Rione romano

Identità e appartenenza. Ospiti, Ghirelli e Viola. Mons. Gnavi ha fatto arrivare il saluto personale

Trastevere Calcio, le nuove maglie 2017/2018 presentate allo store del Rione romano

Il Faro on line – E’ la terza squadra di Roma, il Trastevere e la culla del suo gioco, come delle sue attività calcistiche e dirigenziali si sviluppano tutte nell’antico Rione romano, dove la storia ha il sapore dei valori. Non solo sportivi, ma anche sociali.

Allo store del Rione romano, la presentazione

E’ stato questo pensiero, ad accompagnare lo scorso 10 luglio, la presentazione ufficiale delle maglie, che andranno a vestire cuori e schiene dei giocatori della prima squadra. La prossima stagione, ci sarà ancora il vessillo della testa di leone, simbolo della società, a trasmettere forza e grinta gli atleti, con accanto quello della Comunità di Sant’Egidio. Due realtà preziose, per lo stesso quartiere di Trastevere. Due presenze e due destini incrociati.

Il Trastevere come il Barcellona. Un jersey sponsor solidale

Presso lo store della società capitolina, situato in Via della Lungaretta, si è svolto un evento in cui sono state riecheggiate nel tempo e nello spazio, le radici del Trastevere, come dell’organizzazione solidale, presieduta da Andrea Riccardi. Non è l’unica nel mondo, la squadra romana ad ospitare sulla propria maglia, il nome di una onlus. Un particolare sponsor. Uno speciale jersey da imprimere sul cuore, ogni volta che si scende in campo. Lo ha fatto il Barcellona. Esempio imponente. La squadra catalana, che conserva come il Trastevere, un grande senso di appartenenza al territorio, aveva sul petto, il logo dell’Unicef. Altre squadre, poi nel tempo, hanno imitato il colosso calcistico e manageriale di Lionel Messi ed anche la terza squadra di Roma ha voluto perseguire questo percorso.

I prestigiosi ospiti, accolti dal Presidente Betturri

Lo hanno sottolineato, gli ospiti invitati alla presentazione. Ed insieme al Presidente Pierluigi Betturri, a fare gli onori di casa, anche Francesco Ghirelli e Riccardo Viola lo hanno detto, con convizione. Sia il Segretario Generale della Lega Pro e Presidente della Federazione Italiana Beach Volley, che il Presidente di Coni Lazio hanno descritto le caratteristiche di una squadra, che nel tempo ha sempre voluto distinguersi, non solo in campo, ma anche a bordo del rettangolo di gioco, con iniziative e idee.

Presente, la nuova squadra di calcio a 5 femminile. In campo, nella prossima stagione

Introdotti dal giornalista, Massimiliano Morelli, le autorità sportive presenti hanno espresso il loro pensiero, di fronte ad una folta platea. Non solo i calciatori del Trastevere Calcio, ma anche davanti alla nuova squadra di calcio a 5 femminile. Compagine in cui crede fermamente la dirigenza. Come i manager della squadra romana credono in quella gentil presenza dell’attività sportiva, che tanto può dare allo sport. Come da loro, sottolineato.

Appartenenza, identificazione, passione e solidarietà. Binomio Trastevere e Comunità di Sant’Egidio

E’ stato Francesco Ghirelli ad aprire gli interventi e a marcare l’idea, di un’appartenenza al territorio, così forte da dare al Trastevere, particolare importanza. Ed è dalla maglia di gioco, che ha cominciato: “La maglia è il tratto distintivo di ogni squadra. Fa pulsare i cuori dei tifosi. Ha impresso il logo. Simbolo indelebile, che la contraddistingue da tutte le altre”. Facendo riferimento al quartiere trasteverino ha continuato: “Trastevere è un luogo pieno di patos e passione, storia, radici. Una città, in una città. Tradizione nella tradizione. Storia centenaria. Riuscì a salvare la propria identità”. E riferendosi alla squadra di calcio, ha sottolineato: “Guardiamo avanti nel futuro e portiamo avanti le nostre radici. Nel 2012, il presidente Betturri è arrivato e nel rione romano, è tornato a militare nel calcio. Dai campi più difficili della terza categoria, fino alla serie D, di oggi”. Amaranto e bianco, poi, sono i colori della società. Non a caso, a quanto sembra e da come raccontato da Ghirelli: “Colori con cui il quartiere è nato”. La storia fa capolino, dietro ogni angolo. Vive un clima magico a Trastevere e la sede del club sorge accanto, ad un’altra nobile figlia di questa terra. Lo dice, il Segretario Generale della Lega Pro: “Dal 1968, esiste la Comunità di Sant’Egidio. La carità a Roma”. E spiegando la simbiosi sportiva e sociale che esiste attualmente, tra la onlus fondata da Andrea Riccardi e la società nata nel 1909, Ghirelli ha svelato : “Il pallone che porta gioia, anche a chi soffre. Diventa anche causa sociale e questo è il vero calcio. Esso ha bisogno della maglia del Trastevere, sulla quale c’è scritto Comunità di Sant’Egidio”.

L’importanza della presenza femminile nel calcio e nello sport. Un valore aggiunto

La festa per la nuova maglia, griffata amaranto e bianco, insieme ai colori di fuoco del leone sul petto, è stata un’occasione importante per presentare anche la nuova squadra di calcio femminile, del Trastevere. E già in serie A, come indicato anche da Riccardo Viola, esistono queste realtà. Il calcio rosa sta crescendo in Italia e il clamore intorno al prossimo impegno delle azzurre in Olanda, agli Europei senior, è una testimonianza. Intanto, anche il Trastevere entra nel calcio dell’altra metà del cielo: “Con grande orgoglio vi annuncio che ci sarà una squadra femminile”. In questo modo, Betturri ha introdotto il suo intervento. Ha poi continuato: “E’ un’iniziativa importante. Vogliamo dare merito alle donne, che negli ultimi decenni, hanno portato progresso in tutta la società”. Farà il suo debutto, durante la prossima stagione calcistica, il team del calcio a 5 rosa del Rione romano: “La nostra scelta inverdisce nuovi valori”.

Un richiamo ai vecchi valori, il Trastevere di Betturri

E di questi ultimi, ha proseguito a parlare Riccardo Viola: “Viene spontaneo dire che siamo di fronte, ad un calcio di altri tempi”. Ha dichiarato, il Presidente di Coni Lazio. Ha poi chiarito: “La passione e l’amore di una squadra di calcio nata a Trastevere, è un valore aggiunto per ogni romano”. E rivolgendosi alle calciatrici, ha concluso: “Cominciate ad imporvi e a chiedere qualche posto, dalla parte della dirigenza, altrimenti restate relegate”.

L’importante annuario della scorsa stagione

Come indicato dal comunicato diffuso dalla società, post evento, un plauso particolare, va al lavoro di Massimo Izzi e Massimo Germani, per la stesura dell’annuario della stagione scorsa.

Lorusso, Vendetti e Mastromattei, testimonial delle nuove maglie

Dopo gli interventi degli ospiti, è stato il momento della scoperta delle nuove maglie. Sono state presentate dal Direttore Generale, Flavio Maria Betturri. Tre i colori, che vestiranno i giocatori del Trastevere. Amaranto, bianco e nero e sul petto, ben impresso il logo della Comunità di Sant’Egidio, insieme al leone dorato, simbolo di forza e determinazione. Sono stati i giocatori stessi a presentarle. Lo hanno fatto Davide Lorusso, Jacopo Vendetti e Simone Mastromattei.

Foto : Trastevere Calcio