Seguici su

Cerca nel sito

Pallanuoto, il Setterosa vince sulla Cina, sotto il cielo di Ostia

Amichevole di lusso al Kursaal. 10 a 4 in tabellone e ragazze pronte per il Mondiale, che comincerà sabato

Pallanuoto, il Setterosa vince sulla Cina, sotto il cielo di Ostia

Il Faro on line – Una partita importante, già prima del Mondiale, quella di ieri sera. E lo scenario, uno di quelli suggestivi. Sfondo mare di Ostia e piscina dello stabilimento balneare Kursaal. La grande ruota del trampolino dei tuffi a fare da ombra, al grande sole estivo e cielo al tramonto.

In questo modo, il Setterosa di Fabio Conti ha affrontato la grande Cina e negli ultimi giorni del suo ritiro romano, prima di partire per Budapest. Un impegno tecnico, non di poco conto, che volevo testare forma e testa e schemi, delle azzurre della pallanuoto italiana.

Hanno vinto loro, alla fine, con il risultato a favore, di 10 a 4. Di fronte a 500 spettatori e mentre il sole scendeva all’orizzonte, la nazionale femminile ha dimostrato di essere pronta per la competizione iridata, che per essa comincerà il prossimo 16 luglio. Ci sarà il Canada ad attendere le giocatrici, vicecampionesse olimpiche di Rio 2016.

E’ stato immediatamente sfolgorante, l’avvio di gara. Un primo periodo, tutto dominato e per 4 a 0, ha alzato l’asticella del morale e quella della fiducia. Anche il secondo quarto è stato un monologo tutto tricolore e il risultato parziale di 8 a 1 ha sottolineato, la qualità del gioco azzurro. Complice, probabilmente, anche un po’ di stanchezza, è stata la Cina poi ad avvicinare le azzurre e il terzo periodo termina in parità. 1 a 1, in tabellone. Ed ancora le ospite asiatiche vincono il quarto periodo.

Al termine della partita, è stato il Ct Fabio Conti a descrivere il match, delle giocatrici : “Occasione preziosa, per provare gli schemi e migliorare il ritmo in acqua”. In questo modo, ha dichiarato, come indicato dal sito ufficiale della Federnuoto. Conti ha poi proseguito: “Stiamo smaltendo ancora, i carichi di lavoro. Ci sono alcuni giorni tuttavia, per arrivare al top della forma. Mi è piaciuta la concentrazione, che hanno messo le ragazze. Ringrazio gli organizzatori e gli spettatori”.

Italia-Cina 10-4

Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 2, Queirolo 1, Radicchi 2, Aiello, Picozzi, Bianconi 3, Emmolo 1, Palmieri 1, Cotti, Dario, Lavi. All. Conti

Cina: Peng Lin, Bi Yanan, Mei Xiaohan, Xiong Dunhan, Niu Guannan, Guo Ning, Nong Sanfeng, Zhang Gong 2, Zhao Zihan 1, Zhang Danyi, Chen Xiao, Zhang Jing 1, Xie Yuting, Zhao Binjie, Shen Yineng. All. DaLi Gong

Arbitri: Severo e Ricciotti.

Note: parziali 4-1, 4-0, 1-1, 1-2. Superiorità numeriche: Italia 6/10 E Cina 1/4. Uscita per limite di falli Guo Ning (Cina) a 1’32” del quarto tempo. Spettatori 500 circa

Le Convocate Per I Mondiali Di Budapest (Fonte Federnuoto)

Portieri: Giulia Gorlero (NC Milano), Federica Lavi (Rapallo)

Difensori: Chiara Tabani (CN Sabadell), Federica Radicchi (Messina), Sara Dario (Plebiscito Padova), Aleksandra Cotti (Rapallo)

Attaccanti: Arianna Garibotti (L’Ekipe Orizzonte), Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Domitilla Picozzi (SIS Roma), Roberta Bianconi (Olympiakos), Giulia Emmolo (Olympiakos)

Centroboa: Valeria Mariagrazia Palmieri (L’Ekipe Orizzonte), Rosaria Aiello (Waterpolo Messina)

Lo staff è composto dal commissario tecnico Fabio Conti, dall’assistente tecnico Paolo Zizza, dalla team manager Barbara Bufardeci, dal tecnico video analista Marco Russo, dal tecnico Marco Manzetti, dal medico Gianluca Camillieri, dal preparatore atletico Simone Cotini, dalla fisioterapista Simona Tozzetti e dalla psicologa Flavia Sferragatta.

Foto : Federnuoto.it