Seguici su

Cerca nel sito

Atletica leggera, da domani il via gli Europei Under 20 a Grosseto

Italia nutrita delegazione con 94 atleti, come in Polonia. Filippo Tortu allo start dei 100 metri, in casa

Atletica leggera, da domani il via gli Europei Under 20 a Grosseto

Il Faro on line – A seguito dei fortunati Europei Under 23, l’Italia giovanile dell’atletica leggera, è in trepidante attesa, per tuffarsi di nuovo in pista.

Lo farà da domani, fino a domenica 23 luglio e sotto il cielo di casa. Infatti, è tutto pronto a Grosseto per ospitare i Campionati Europei Under 20. Una categoria di età più piccola, rispetto alla plurimedagliata classe di Polonia, ma sempre competitiva.

Sono stati alcuni atleti, nella giornata di oggi, ad averla presentata. Tra di loro, ne hanno parlato con emozione, il vicecampione mondiale dei 100 metri e primatista italiano, Filippo Tortu, la record woman tricolore dei 100hs, Elisa Di Lazzaro e il fenomeno norvegese del mezzofondo, Jakob Ingebritsen. Presso il Museo di Storia Naturale della cittadina toscana, sono stati presenti anche il presidente della Federazione italiana atletica leggera, Alfio Giomi e Antonfrancesco Vivarelli Colonna, Sindaco di Grosseto, insieme al presidente dell’European Athletics, Svein Arne Hansen.

E’ appena tornato dal suo infortunio alla caviglia, Tortu e ne parla di fronte alla nutrita platea: “Sto bene. Il mio infortunio è alle spalle. Voglio solo correre. Non vedo l’ora!”. E’ contento, l’atleta delle Fiamme Gialle, che questa manifestazione importante si svolga proprio in Italia: “Sarà fantastico gareggiare davanti al pubblico di casa”. Correrà sia i 100, che la staffetta 4×100 Filippo e sugli spalti, ci saranno a tifare, anche i suoi compagni di classe.

Anche Elisa Di Lazzaro è ansiosa di scendere in pista: “Voglio sempre dare il massimo, in quello che faccio. Cercherò di fare il mio personale, che è pure record italiano”. Mentre la Folorunso vinceva il suo oro nei 100 hs di Elisa, in Polonia con l’Italia Under 23, la Di Lazzaro era impegnata a studiare medicina, ma determinata a fare risultato, poi qui, allo Stadio Zecchini di Grosseto. Insieme ai due atleti italiani, anche Ingebrigtsen annuncia le sue gare: “Voglio competere in tre specialità : 3000 siepi, 1500 e 5000 metri”.

Tutti in gara, allora, i migliori d’Europa, alla soglia dei vent’anni. Ci saranno 47 nazioni in pista e la cerimonia di apertura si svolgerà da Piazzetta Monte dei Paschi, percorrendo tutto Corso Carducci. In testa a tutti, la mascotte degli Europei, il grifone Leopoldo. L’Italia parteciperà alla competizione con 94 atleti. Su Raisport, 12 ore di programmazione.

Foto : Fidal