Seguici su

Cerca nel sito

Fondo, argento Furlan e bronzo Bridi ai Mondiali di Budapest

Due allori, per l’Italia, oggi. Matteo festeggia il primo argento iridato e Arianna fa due, in bottino sul Lago Balaton

Fondo, argento Furlan e bronzo Bridi ai Mondiali di Budapest

Il Faro on line – Ultima giornata per le acque libere, a Budapest. E che programma eccezionale per l’Italia. Seppur, non sono arrivate le medaglie d’oro sperate, dalle due categorie partecipanti, sia maschile che femminile, è sempre il podio ad essere stato scalato, dagli atleti azzurri.

Per la gara maschile, Matteo Furlan, della Marina Militare, ha staccato il secondo posto e si aggiudicato le medaglia d’argento, in una competizione combattuta, fino alla fine. Nella sua 25 km e sempre col fiato sul collo, sui primi atleti, direzione traguardo, Furlan non si arreso e bracciata dopo bracciata, si è preso il titolo di vicecampione. Il primo argento per lui, in carriera. Lo ha fatto in 5h02’47’’0: “Ho cercato di rimanere nascosto, per conservare più energie, possibili – ha dichiarato Matteo, come riportato dal sito ufficiale della Federnuoto – alla boa finale, mi hanno stretto, ma sono riuscito a liberarmi”.

Per la gara femminile, è stata invece Arianna Bridi, con i colori dell’Esercito e cuffietta tricolore, si è presa il terzo posto mondiale, in 5:22:08.20, dopo l’argento nella 10km, di alcuni giorni fa. Nella distanza dei 25, si è replicata e ha messo al collo, l’alloro numero due, per lei, sul Lago Balaton.

Sono 5 allora, le medaglie vinte dalla Nazionale italiana di fondo, a Budapest.