Seguici su

Cerca nel sito

#Passoscuro, il mare gratis ai fagottari

E la loro immondizia rimossa a carico dei cittadini.

Più informazioni su

#Passoscuro, il mare gratis ai fagottari

Il Faro on line – A Passoscuro un migliaio di bagnanti che d’estate arrivano con 300 automobili, diretti a Fagottello Beach senza spendere un euro, purtroppo non trovano né servizi igienici, né un punto ristoro, né assistenza a mare.

Per fare i loro bisogni, la facevano sulle dune o direttamente in acqua. Ma ora che le dune sono state recintate non le resta che sotterrarla sotto la sabbia o farla in mare, dove però sono costretti a nuotare in mezzo a colibatteri fecali e strani oggetti galleggianti a loro molto familiari.

La sera, prima di andar via, molti sotterrano sotto la sabbia anche altri avanzi che il giorno dopo i bambini ritirano fuori facendo le classiche buche. Altri invece lasciano le busta all’angolo di via Dolianova, dove il Comune di Fiumicino va a raccoglierle a spese di tutti i cittadini del Comune di Fiumicino che pagano regolarmente la Tari. E questo non è giusto.

Per carità, i fagottari hanno tutto il diritto di frequentare il mare gratis, ma smaltire la loro immondizia deve restare a carico loro.
Per questo motivo vanno istituiti i parcheggi a pagamento. 5,00 € al giorno, a ristoro dell’impegno del Comune di rimuovere la loro immondizia raccolta in appositi contenitori già alle sette di sera.

Per recuperare le somme necessarie però non bastano i pochi parcheggi che si possono realizzare su lungomare di via Carbonia, dove è già presente il marciapiedi propedeutico alla sosta a pagamento. Ne occorrono molti di più. Perciò bisogna eliminare le aiuole e i marciapiedi privati irregolari e costruirne di nuovi sulla parallela via Sanluri e sui rigi da monte: via Dolianova, via Sanluri, via Donori, via Villa Urbana, via Pattada e via Orosei, da via Florinas a via Carbonia. Riservando ovviamente la sosta gratuita dei residenti.

Il Comune di Fiumicino ha un anno di tempo e, se vuole può farlo.
Però visto che il Consiglio di Stato ha dichiarato regolari i chioschi di Capocotta – Castel Porziano, senza i quali ci sarebbe ancora maggior degrado, sarebbe il caso di istituirne alcuni anche su Fagottello Beach a Passoscuro. Con l’obbligo per i gestori di vigilare sulle dune e segnalare eventuali abusivi alle forze dell’ordine.
Quei chioschi sarebbero utili anche per i frequentatori del Kait Serf e per Bau Beach. Altrimenti gli amici del miglior amico dell’uomo dove la faranno per tutta l’estate? Qualche bagno chimico non pare la soluzione più adatta. E poi come si giustifica la presenza delle case abusive senza acqua ne fogne che non possono essere mai sanate.

Sulle dune di Passoscuro c’è ancora molto da lavorare.

Più informazioni su