Seguici su

Cerca nel sito

A #Nettuno il quarto appuntamento con il ‘Guerre&Pace Filmfest’

Lungometraggi, documentari e presentazioni di libri a ingresso gratuito.

A #Nettuno il quarto appuntamento con il ‘Guerre&Pace Filmfest’

Il Faro on line – Quarta giornata di incontri e proiezioni – oggi giovedì 27 luglio –  a Nettuno nell’ambito della quindicesima edizione del Guerre&Pace Filmfest, vetrina unica dedicata al cinema di guerra e di pace, organizzata dall’Associazione Seven, con la direzione artistica di Stefania Bianchi, che si tiene fino al 30 luglio 2017 – a ingresso gratuito fino a esaurimento posti – presso l’Arena Stabilimento Pro Loco.

Una settimana di proiezioni di lungometraggi, documentari, ma anche presentazioni di libri – in collaborazione con le principali case editrici. Il tema di questa edizione è: “Storie di guerre”, con protagonisti sette film che raccontano i conflitti di ieri e di oggi, attraverso le vicende e i personaggi delle loro storie. Sette storie di guerra. Storie di uomini, donne, bambini, soldati, per non dimenticare.

Alle ore 20:30 la presentazione del libro “La Grande Guerra: le donne negate. Perchè nella scuola è assente dai libri di Storia?”, di Emanuela Citati Zambelli, Umberto Soletti Editore.

Quando in ogni paese che visse il medesimo conflitto si è agito archiviando e occultando il ruolo svolto dalle donne per lasciare frammentata ogni testimonianza al fine di giustificare la sua irrilevanza nella storia che conta, allora diventa giustificato il sospetto di trovarci di fronte una storiografia assoggettata a un sistema di potere.

È un fatto che dalla storiografia scolastica sia bandito ogni riferimento forte sull’impegno delle donne nel primo conflitto mondiale.

Alle ore 21:15 la proiezione del lungometraggio “Mine”, diretto a quattro mani da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro. Afghanistan: Mike Stevens è un soldato sta tornando al campo-base dopo una missione, ma inavvertitamente poggia il piede su una mina antiuomo.

Non può più muoversi, altrimenti salterà in aria. In attesa di soccorsi per due giorni e due notti, Mike dovrà sopravvivere non solo ai pericoli del deserto, ma anche alla terribile pressione psicologica della tutt’altro che semplice situazione.

A seguire, per la sezione documentari, organizzata in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, proiezione di “Bruno e Gina”, di Beppe Attene – che sarà presente alla proiezione – e Angelo Musciagna. Due ragazzi, due adolescenti innamorati lanciati e travolti nel grande turbine della guerra. Sogni e speranze infranti: una storia come tante altre… Ma lui è il figlio di Benito Mussolini, lei l’ultima famigliare a incontrarlo in vita. Storie appassionanti e drammatiche raccontate con le lettere dei due giovani e con quella che Mussolini scrive al figlio morto.

“Anche se alcune di queste sono storie di pura finzione – sottolinea la direzione artistica –  ognuna porta al contesto che vi fa da sfondo e ogni personaggio, grazie al cinema, potrà farci rivivere alcune delle pagine più drammatiche della Storia di ieri e di oggi.

Guerre che non sono fatte solo di strategie belliche, ma anche e soprattutto di piccole e grandi storie di uomini coinvolti e travolti dalla crudeltà bellica. Le loro storie consentiranno di mettere ordine nella Memoria. Quello proposto è un viaggio in una guerra infinita, perché, anche se cambiano i tempi e le epoche, le guerre non hanno mai cessato di sconvolgere la realtà e i temi che riguardano l’uomo sono destinati a rimanere sempre uguali” – conclude la direzione artistica.

Patrocinato fin dalle sue prime edizioni dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e anche dal Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo e premiato nel 2005 dalla Presidenza della Repubblica per l’alto valore culturale e artistico, Guerre & Pace FilmFest è un’iniziativa realizzata con: il patrocinio delMinistero dei Beni Culturali e del Turismo; il contributo della Regione Lazio –Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili; il patrocinio del Comune di Nettuno. C

on la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà’; Pro Loco di Nettuno; Comitato Atlantico Italiano.