Seguici su

Cerca nel sito

Gil e Movimento Tricolore insieme a #Fiumicino, focus sui problemi economici

Mario Russo D'Auria e Cristian Terrevoli siglano il patto davanti a Mauro Dominici.

Gil e Movimento Tricolore insieme a Fiumicino, focus sui problemi economici

Il Faro on line – Non è un nuovo soggetto politico, né solo una “santa alleanza” in vista delle elezioni amministrative. Piuttosto è l’inizio di un percorso comune, vista la condivisione di un metodo politico, che è semplicemente quello di stare in mezzo alla gente, recepirne gli umori e i problemi, per poi tentare di trasferirli a chi governa la macchina amministrativa. In collaborazione, certo, ma anche in totale autonomia.

Stiamo parlando dell’accordo di massima raggiunto da Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino) e il Movimento Tricolore. Attorno a un tavolo Mario Russo D’Auria, Cristian Terrevoli e Mauro Dominici per tracciare una linea comune: che passa principalmente nell’attenzione alle difficoltà economiche delle famiglie e nel possibile rilancio di un’economia che, oltre ai grandi interessi, riesca a salvaguardare quelli piccoli, quelli che – per dirla con un termine ormai forse abusato – migliorano la qualità della vita dei cittadini.

“E dunque – spiegano in una nota congiunta – attenzione a che i servizi che i cittadini pagano siano effettivamente resi. In un momento di scarsità economica, fa rabbia vedere le proprie tasse impiegate in servizi che non funzionano. Sarebbe comunque una questione di giustizia, diventa oggi come oggi una questione di rispetto.

E parlando di economia sul nostro territorio – prosegue la nota – è impossibile non mettere al centro del dibattito la questione aeroportuale. Anche il Comune può fare molto, a patto che non si senta sempre troppo piccolo per questioni troppo grandi. Perché poi alla fine chi paga è chi abita questo comune, ed è giusto alzare la voce pretendendo che alcune clausole di salvaguardia vengano rispettate rigorosamente, con tutti gli strumenti politici e legali esistenti”.

La linea è chiara, e condivisa dalle due associazioni che probabilmente diventeranno liste civiche nella prossima tornata. Terrevoli ha una storia di centrodestra alle spalle, Russo D’Auria è attualmente delegato del sindaco di centrosinistra; è evidente che dietro non c’è una scelta di bandiera…

Siamo sempre stati e saremo dalla parte dei cittadini – spiegano interpellati dal faro on line – e così come i problemi dei cittadini sono di tutti, sia di quelli di destra sia di quelli di sinistra o centro, così noi non ci fermiamo al colore di un’amministrazione. Al cittadino, e a noi, servono interfacce concrete e credibili, che parlino dei problemi della gente e se possibile li risolvano”.