Seguici su

Cerca nel sito

A #Fondi la presentazione del libro ‘C’eravamo tanto amati. Trent’anni di storia italiana al cinema’

Il volume è impreziosito dalle note critiche di Claudio Cirillo e dalla prefazione del noto documentarista Luca Verdone.

A #Fondi la presentazione del libro ‘C’eravamo tanto amati. Trent’anni di storia italiana al cinema’

Il Faro on line – “Domani venerdì 4 agosto alle ore 21.00 nel cortile della Giudea di Fondi, è in programma la presentazione del libro “C’eravamo tanto amati. Trent’anni di storia italiana al cinema” (Cultura e dintorni Editore, 2017) a cura di Amedeo Di Sora e Gerry Guida, che dialogheranno con i responsabili dell’Associazione Giuseppe De Santis sul libro e sul film, di cui saranno proiettate alcune sequenze” – lo rende noto il Comune di Fondi in un comunicato.

“Il volume, impreziosito dalle note critiche di Claudio Cirillo – autore della Fotografia del film – e dalla prefazione del noto documentarista Luca Verdone, esamina uno dei più grandi capolavori cinematografici di tutti i tempi analizzandone la genesi, lo sviluppo delle sequenze (commentate dallo stesso Cirillo) e il contesto storico, artistico, sociale e politico nel quale si inscrive fornendo interessanti spunti e analisi critiche sul nostro passato più o meno recente ma con indubbi riflessi anche sul nostro presente.

Il tutto a celebrare e ad esaltare una delle più importanti e significative opere di Ettore Scola, e con essa lo stesso regista, tra i più grandi Maestri del cinema italiano e internazionale. Così come i grandi e indimenticabili interpreti della pellicola: Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Stefano Satta Flores, Aldo Fabrizi, Stefania Sandrelli, Giovanna Ralli.

Il volume raccoglie testimonianze della stessa Giovanna Ralli, unitamente a quelle dello scenografo e costumista Luciano Ricceri e del montatore Raimondo Crociani.

Tra commedia, dramma sociale e cinema impegnato, il film di Scola attraversa trent’anni della Storia d’Italia – con omaggi al Neorealismo, a De Sica, Fellini e ad altri grandi autori – portando sullo schermo le vicende esistenziali dei tre interpreti che, dalla Resistenza agli anni ‘70, attraversando  la ricostruzione e il boom economico, rivivono nella magica alternanza tra il bianco e nero della memoria e il colore della modernità che travolge gli antichi affetti.

L’iniziativa si inserisce nel progetto “Fondi – Le Emozioni del Borgo”, ideato dal Comune di Fondi e cofinanziato dalla Regione Lazio e per la cui attuazione collaborano l’Associazione Pro Loco Fondi, i Parchi dei Monti Ausoni e degli Aurunci e associazioni cittadine. Oltre a numerose iniziative musicali, culturali, gastronomiche e per bambini, il progetto include anche visite guidate, noleggio gratuito biciclette per visitare il centro storico e l’apertura straordinaria di Castello e Palazzo Caetani, del Complesso di San Domenico e del Museo Ebraico, quest’ultimo ubicato proprio nei pressi del cortile della Giudea dove si svolgerà la presentazione del libro.

Per maggiori informazioni si può scaricare il depliant informativo dalla home page del sito internet www.comunedifondi.it” – conclude il comunicato.