Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia Protagonista ‘Impraticabili e pericolose le strade adiacenti la pineta Acque Rosse’

Rapisarda: "Ci uniamo all'appello dei residenti locali, che vorrebbero veder risolto il problema urbanistico".

#Ostia Protagonista ‘Impraticabili e pericolose le strade adiacenti la pineta Acque Rosse’

Il Faro on line – “Nonostante i drammatici e devastanti incendi che hanno colpito la pineta della Acque Rosse in questi giorni, rimane critica anche la situazione legata alle strade presenti adiacentemente a quest’immenso polmone verde del litorale: i decennali dissesti urbani presenti in questa zona si sono aggravati da diversi anni a questa parte, portando l’attuale realtà urbanistica del quartiere a livelli di pericolosità mai visti prima” – lo afferma Andrea Rapisarda per Ostia Protagonista.

“Ci sono strade come via delle Isole Samoa o via Isole Salomone che sono totalmente dissestate, con le radici degli alberi che escono fuori il manto stradale e creano pericolosissimi – e altissimi – dislivelli su di esso.

Tutto questo avviene in una via trafficatissima poiché vicina alla via del Mare, un importante luogo d’aggregazione per la cittadinanza come Cineland e importanti cuori commerciali del litorale come via delle Azzorre o via delle Baleniere.

Tale scenario rimane pericoloso in tutte le ore del giorno, ma vede particolari criticità nelle ore notturne per una mancanza d’illuminazione nella tratta: infatti per la mancanza di luce nelle ore serali, diventa più difficile evitare questi dissesti lungo la strada.

Come Ostia Protagonista ci uniamo all’appello dei residenti locali, che vorrebbero veder risolto il problema urbanistico a distanza di molti anni: infatti le persone sono stanche di dover ricorrere alla manutenzione dei propri veicoli per la presenza di questi le condizioni precarie del manto stradale, che sempre più spesso è causa di rotture di pneumatici e ammortizzatori nelle autovetture oppure rischia di far incidentare un motociclista con il proprio mezzo a due ruote.

Questa situazione dovrebbe essere presa a cuore anche dall’attuale Amministrazione comunale, che sul problema si è mossa facendo asfaltare solo una cinquantina di metri di via Acqua Rossa e facendo rimanere i dissesti nelle altre vie limitrofi (addirittura quelle che affacciano sul plesso scolastico Acqua Rossa)” – conclude il comunicato.