Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, quando gli chef preparano… il futuro

Pascucci al Porticciolo, Birradamare, L’Osteria dell’Orologio, Sancho, Il Tino, Patrizi Pasticceria, Indispensa, Vineria del Porto, Angelo dello Chef, Quarantunododici insieme per il territorio.

Fiumicino, quando gli chef preparano… il futuro

Il Faro on line – Pascucci al Porticciolo, Birradamare, L’Osteria dell’Orologio, Sancho, Il Tino, Patrizi Pasticceria, Indispensa, Vineria del Porto, Angelo dello Chef, Quarantunododici. Cosa hanno in comune tutti questi marchi?  La passione per la propria attività, curata con arte, l’appartenenza al territorio, l’eccellenza della produzione. E il fatto che tutti sono stati protagonisti della presentazione della Guida di Repubblica sui locali del Lazio, fatta in Darsena a Fiumicino poco tempo fa.

E proprio da lì è partita un’idea – capofila Gianfranco Pascucci, chef stellato, orgoglio del territorio – che è quella di mettere a sistema le diverse competenze negli ambiti di riferimento, per far si che l’incontro tra le eccellenze non sia dettato da sporadici incontri fatti in occasione di chermesse più o meno importanti, ma che diventi una collaborazione strutturale.

Una sorta di “cartello del buon gusto”, aperto anche a nuove esperienze in futuro, che porti insieme i diversi attori della ristorazione locale. Pascucci lo ha annunciato dal palco, definendolo un inizio di qualcosa di nuovo, dove l’amicizia e la stima reciproca sono le basi per un discorso che si proietta anche nel business. Un’altra idea per una Fiumicino che sta provando a darsi un’anima, che finalmente esce dal provincialismo che l’ha relegata negli anni in una posizione marginale per proporsi come protagonista nello scenario regionale e non solo.