Seguici su

Cerca nel sito

#Latina, Centro di Alta Diagnostica, si è tenuto il tavolo di confronto in Comune foto

Tutte le parti si sono trovate d’accordo sulla volontà di mantenere gli standard qualitativi e le finalità sociali del progetto.

#Latina, Centro di Alta Diagnostica, si è tenuto il tavolo di confronto in Comune

Il Faro on line – “Al tavolo di confronto sul progetto del Centro di Alta Diagnostica tenuto nel pomeriggio di ieri in Comune la Fondazione Scienza e Ricerca, rappresentata dal presidente Vittorio Ruta e dal vice presidente Sebastiano Fidotti, ha ribadito la volontà e l’impegno a continuare a ricercare le migliori soluzioni per portare a compimento una struttura che sarà di altissimo livello in Italia per eccellenza diagnostica” – lo afferma il comune di Latina in un comunicato stampa.

“Il comitato scientifico, composto fra l’altro dal professor Andrea Laghi de “La Sapienza”, dal professor Ettore Squillaci dell’Università di Tor Vergata e dal professor Costanzo, ha relazionato sulle apparecchiature proposte sottolineando il miglioramento del livello delle prestazioni sia sotto il profilo dell’utilità sociale sia in termini di ricerca.

Il sindaco Damiano Coletta e la presidente della Provincia Eleonora Della Penna hanno chiesto garanzie sul mantenimento degli standard qualitativi e delle finalità sociali in linea con l’accordo di programma sottoscritto nell’aprile del 2015 e l’acquisizione di tutta la documentazione in merito. E’ stato inoltre concordato un ulteriore incontro una volta esaminati i documenti richiesti con i rispettivi organi collegiali.

Il vice presidente della Fondazione Fidotti, la presidente Della Penna, il professor Squillaci e in rappresentanza del Rettore Gaudio de La Sapienza, il professor Carlo Della Rocca, interverranno al Consiglio Comunale del prossimo 8 agosto che avrà come primo punto all’ordine del giorno il Centro di Alta Diagnostica.

Tutte le parti in causa, al termine dell’incontro, si sono trovate d’accordo sulla volontà di mantenere gli standard qualitativi e le finalità sociali del progetto” – conclude il comunicato.