Seguici su

Cerca nel sito

Severini, ‘Ok le opere a scomputo, ma il Comune deve investire su #Aranova’

Il presidente dell'associazione Crescere Insieme interviene sul Piano particolareggiato.

Severini, ‘Ok le opere a scomputo, ma il Comune deve investire su Aranova’

Il Faro on line – “Non possiamo aspettare che qualche costruttore decida di tirare su una serie di villette per poi usufruire delle opere a scomputo. Siamo la seconda località del territorio, e meritiamo più attenzione da parte del Comune”. Sono le parole di Roberto Severini, reduce da una giornata nella quale all’interno della trasmissione web “Mezzogiorno di… Faro”, ha fatto un tour nella zona di Aranova.

“Illuminazione, acqua, marciapiedi, sicurezza stradale – spiega Severini – sono temi ancora aperti e irrisolti in gran parte del territorio. Non possiamo accontentarci degli annunci fatti tramite comunicati stampa ma vogliamo vedere i fatti. Quelli che in quattro anni non abbiamo ancora visto…”

In particolare Severini se la prende con il concetto di investimenti nella zona nord: “Puntare tutto sulle opere a scomputo, cioè quelle per le quali si obbliga il costruttore a realizzare servizi per il quartiere, non può essere la soluzione. Non solo perché il Comune non investe un euro, in questo, ma perché manca di programmazione, di un’idea di sviluppo controllato.

Aspettare le opere a scomputo significa attendere che qualcuno faccia qualcosa per poi indirizzarne l’operato – prosegue – invece noi vogliamo che sia il Comune stesso a prendere le redini in mano e fornire quei servizi che, in quanto cittadini che pagano le tasse, pretendiamo. E vogliamo – conclude Severini – che lo faccia subito, guardando tra le pieghe del Bilancio. Altrimenti, come da sempre siamo costretti a registrare, sono solo chiacchiere”.