Seguici su

Cerca nel sito

#Cerveteri, in Piazza Risorgimento il VoloPindarico: canzoni d’arte nel Centro Storico

Proseguono con successo gli appuntamenti nel Centro Storico di Cerveteri

#Cerveteri, in Piazza Risorgimento il VoloPindarico: canzoni d’arte nel Centro Storico

Il Faro on line – “Una meravigliosa orchestrina di 10 elementi nella serata di mercoledì 9 agosto illuminerà la suggestiva cornice di Piazza Risorgimento a Cerveteri trasformando i grandi versi della letteratura universale in musica: si passerà da James Joyce a Nietzsche, a Di Giacomo fino ad arrivare a versi composti direttamente da loro stessi. Una serata di qualità ed ottima musica da vivere nel cuore del Centro Storico”.

Così Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri presentando il terzo appuntamento in programma in Piazza Risorgimento che vedrà protagonisti i VoloPindarico, organizzato in collaborazione con i commercianti del Centro Storico e la collaborazione della Pro Loco di Cerveteri. Il concerto avrà inizio alle ore 21.00.
“Gli spettacoli di Piazza Risorgimento sono la vera sorpresa e la vera novità di questa Estate Caerite – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – è stato davvero emozionante questo fine settimana vedere la nostra Piazza, una vera perla del nostro Centro Storico insieme a Piazza Santa Maria, gremita di persone, di famiglie, entusiasmate da due grandi spettacoli musicali davvero di grande qualità. Sono certa che anche la serata di mercoledì sera non sarà da meno, e sin da ora invito la cittadinanza tutta a venire nel nostro Centro Storico”.
La musica del Volopindarico, così come esprime il suo nome, è un folle volo che passa, imprevedibilmente, dal sapore popolare a quello colto, dal jazz al tango, dalla ballata al valzer, dallo zingaro rom allo swing. Insomma una fucilata di canzoni che emozionano perché contaminazioni poetiche di parole e musica che si risolvono in piccoli capolavori d’arte. Anche gli strumenti musicali utilizzati sono segno di questa varietà, c’è un fondo popolare espresso dall’organetto, dall’armonica a bocca e dalle percussioni e dalla chitarra; mentre il sax, il pianoforte e basso e batteria risuonano un clima più jazz, il clarinetto una musica aulica colta, classica o yiddish.