Seguici su

Cerca nel sito

#Sperlonga, in arrivo una mozione sul ‘caso parcheggi’ del Museo archeologico

Con lo scadere della convenzione tra Museo e privato, chi arriva in auto come turista singolo o paga 8 euro o non può parcheggiare.

#Sperlonga, in arrivo una mozione sul ‘caso parcheggi’ del Museo archeologico

Il Faro on line – “La giunta Cusani- affermano i membri di “Sperlonga cambia”– non è in grado di garantire un’area parcheggio per il Museo archeologico cittadino, dimostrando ancora una volta che questa amministrazione è ferma alla politica degli annunci.”

Il direttore del Museo ci ha fatto presente, infatti, – proseguono i membri- che la convenzione che il parcheggio gestito privatamente aveva con il museo prevedeva di destinare alcuni posti ai visitatori al costo di 2,50.

La convenzione è ormai scaduta e il privato non ha voluto rinnovarla, con la conseguenza che, ora, chi arriva al Museo in auto come turista singolo o paga 8 euro o non può parcheggiare, dal momento che anche nella piazzola antistante è vietata la sosta.

Infatti, fatta eccezione per una zona riservata ai pullman turistici di coloro che prenotano una visita guidata, i visitatori, singoli o in gruppo, non possono usufruire di alcuna area di sosta loro dedicata, malgrado il sito archeologico di Sperlonga attiri ogni anno migliaia di persone.

Il problema della mancanza di un’area parcheggio riservata- ricordano i consiglieri di minoranza- è noto da tempo ed era già stato sollevato da Cinzia Vastarella, portavoce delle guide turistiche di Latina.

Lo scorso ottobre il sindaco Cusani aveva annunciato la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Polo Museale di Roma e del Lazio dichiarando che la cooperazioni inter-istituzionale avrebbe portato a maggiori possibilità di fruizione del Museo di Sperlonga.

Ha annunciato programmi di formazione, adeguamenti dei servizi informativi e tecnologici, rinnovo delle brochure esplicative e cataloghi dei reperti archeologici.

Con uno stile più adatto ad un tele-venditore che a un amministratore locale – continuano i consiglieri di minoranza- Cusani annunciava di avere “in serbo progetti importanti anche per favorire la mobilità da e verso il museo, creando una sorta di cordone ombelicale indispensabile allo sviluppo integrato a livello turistico di tutti e due gli enti (ndr, il Comune di Sperlonga e il museo archeologico)”.

Come per l’annuncio di 5,5 milioni di investimenti per il 2017, però, anche per il museo di Sperlonga, Cusani si è fermato ai proclami sui giornali.

“Ci siamo immediatamente attivati – ha concluso il capogruppo di “Sperlonga Cambia” Marco Toscano – per trovare una soluzione al problema e presenteremo una mozione da discutere nel corso del prossimo Consiglio comunale.

Il museo archeologico- conclude Toscano- è un sito di grande importanza storica e culturale per il nostro paese. Investire in questo settore significa avviare finalmente un percorso di espansione dell’offerta turistica di Sperlonga per attirare visitatori e turisti, non solo nei mesi estivi”.