Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali, Lavillenie sale sul terzo gradino, lasciando lo scettro ad un incredibile Kendriks

Nessun titolo iridato, per Le Roi, all’aperto. Uscito tra gli applausi. Lisek secondo, sul podio

Mondiali, Lavillenie sale sul terzo gradino, lasciando lo scettro ad un incredibile Kendriks

Il Faro on line – Sembrano stregati per Renaud, i Mondiali all’aperto. Mai un titolo iridato per lui, sotto le stelle. Nel corso di una grande stagione trascorsa, sia nei diversi Meeting ai quali ha partecipato, come nella stessa Diamond League di atletica leggera, la medaglia messa al collo, all’appuntamento più importante, è stata quella di bronzo.

Accolta ugualmente con il sorriso, mentre festeggiava il podio, insieme al nuovo campione mondiale, Sam Kendriks, fenomeno dell’asta maschile a stelle e strisce, che si preso l’oro londinese, Lavillenie ha conquistato il suo terzo posto, all’Olympic Stadium di Londra.

Entrato in gara a 6,65, ha ottenuto il suo season best a 5,89, la misura del podio finale. Il detentore del record mondiale a 6,16, strappato a Sergey Bubka, nel 2014, ha centrato 5,65 e 5,75. Unici tentativi, ma puliti e conquistati subito. Ha frenato a 5,82, passando direttamente alla misura dopo di 5,89. Qui, ha raggiunto il suo primato personale stagionale, sbagliando poi per due volte, l’altezza di 5,95. Ha tentato di saltare poi 6,01, avendo in mano, l’eventuale oro londinese. Niente da fare.

Il titolo 2017 è andato ad un atleta elastico, sciolto e sicuro di sé. Kendirks ha impressionato, il pubblico che ha riempito gli spalti, nella serata in cui, Kipruto ha ottenuto il suo primo titolo mondiale sui 3000 metri. Kendriks ha inanellato tutte le misure disponibili, fino a 5,95. Qui, ha errato due volte il salto, ottenendo poi, il passaggio alla misura successiva, grazie al terzo tentativo riuscito. Ha sbagliato poi, anche lui, il 6,01. L’oro è tuttavia giunto, al 5,95.

L’argento è andato all’astro ormai affermato, della Polonia, di questa specialità, Piotr Lisek, che è salito sul secondo gradino del podio, con la misura di 5,89.