Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Aurigemma- Zaccaria ‘Scritto esposto alla Asl per segnalare il degrado dei wc chimici del lungomare’

Aurigemma- Zaccaria: "Nella zona adiacente a tali strutture regna il totale degrado, con odori nauseabondi, miasmi, accompagnati da blatte e insetti. "

#Ostia, Aurigemma- Zaccaria ‘Scritto esposto alla Asl per segnalare il degrado dei wc chimici del lungomare’

Il Faro on line – “Da tempo- affermano, in una nota, Antonello Aurigemma e Luigi Zaccaria– abbiamo manifestato la nostra contrarietà alla decisione del Campidoglio di installare dei bagni wc-chimici sul lungomare di Ostia.

Una scelta insensata, non solo per motivi estetici visto che in questo modo viene quasi “murato” il mare della capitale, ma anche sotto il profilo igienico-sanitario.

Infatti, molti cittadini e commercianti hanno segnalato numerose problematiche, dato che nella zona adiacente a tali strutture regna il totale degrado, con odori nauseabondi, miasmi, accompagnati da blatte e insetti.

L’area nella quale sono posizionati – proseguono Aurigemma e Zaccaria- è molto frequentata.
Si tratta, infatti, del marciapiedi accanto alla pista ciclabile dove quotidianamente transitano pedoni, podisti, famiglie con piccoli ciclisti al seguito.

A causa anche delle alte temperature che variano di 10-15 gradi rispetto all’esterno, gli ambienti interni ai bagni sono alquanto ostili: soprattutto nelle ore più calde della giornata, è quasi impossibile utilizzarli per i miasmi pestilenziali.

Tutto ciò crea un danno di immagine per il litorale di Ostia, ma rischia di generare danni in termini ambientali e igienico-sanitari.

Per questi motivi, abbiamo scritto un esposto alla Asl rm3, dove facciamo presente la realtà. Nello specifico chiediamo di conoscere se, nell’installazione di tali strutture, siano stati rispettati i canoni e i requisiti di igienicità e salubrità minima per l’igiene pubblica.

Infine, – concludono i due – chiediamo se attualmente siano in essere gli opportuni e necessari interventi di pulizia e manutenzione degli stessi.

Noi comunque manterremo alta l’attenzione su tale questione e faremo il possibile affinché gli enti preposti, nell’ambito delle loro competenze, lavorino per ripristinare il decoro sul lungomare, in una zona meta turistica di romani e non.”