Seguici su

Cerca nel sito

A #Minturno sta per approdare ‘La notte del fado’

L’evento gode del patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo ed è organizzato dall’assessorato Comunale alla Cultura.

A #Minturno sta per approdare ‘La notte del fado’

Il Faro on line – Sarà una notte magica di stelle e note “pizzicate” quella del Fado, nella suggestiva Piazza Zambarelli, nel centro storico di Minturno.

L’appuntamento è per giovedì 17 agosto, alle ore 21, con melodie senza tempo firmate da Marco Poeta, raro caso di fadista e maestro di guitarra, non portoghese, acclamato anche in terra lusitana.

“È un onore per la nostra città – dichiara Immacolata Nuzzo, assessore comunale alla Cultura – accogliere un artista dello spessore di Poeta. La sua è una musica dolente e, al tempo stesso, scanzonata, proprio come nella più autentica tradizione fadista.

Dona una forma al concetto, letteralmente intraducibile, di saudade, che fonde gioia e nostalgia, tristezza e allegria.
Minturno e il suo centro storico si prestano perfettamente a ospitare uno spettacolo così intenso e di grande valore culturale, come dimostrano il patrocinio e il supporto dell’Ambasciata del Portogallo in Italia e dell’Istituto Camões.

A queste prestigiose istituzioni va il mio ringraziamento per aver sostenuto il progetto, aver compreso la bellezza del nostro territorio e condiviso con l’Assessorato alla Cultura la volontà di valorizzarlo attraverso un evento di assoluta qualità.”

Da tempo Marco Poeta si immerge nelle sonorità rotonde e profonde del fado, musica che dal latino fatum “canta la trama intricata dei destini della gente normale, dei pescatori e delle loro donne sempre in attesa”.

È una musica di interpretazione interiore, tutt’uno con la parte più profonda dell’animo umano.

L’evento, che gode del patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo, è organizzato dall’Assessorato Comunale alla Cultura ed è inserito nel calendario di eventi “Minturno Scauri, un’estate da vivere”.

L’ingresso è libero.

Di seguito riportiamo una breve biografia di Marco Poeta:

Il musicista marchigiano ha appreso i segreti e il mistero della guitarra – strumento a dodici corde – da allievo prediletto del grande maestro Antonio Chainho: un amore, quello per il fado portoghese, che non ha mai smesso di interpretare e diffondere e che, nel 2002, si è concretizzato con la fondazione dell’Accademia del Fado di Recanati, con cui, da subito, hanno iniziato a collaborare cantanti e musicisti interessati al genere di Lisbona.

Tra le numerose esperienze e contaminazioni musicali, che hanno visto Poeta protagonista, spiccano alcuni dei nomi più splendenti della musica leggera e popolare internazionale: Sergio Endrigo, Baden Powell, Lucio Dalla, Eugenio Finardi, Francesco Di Giacomo (Banco del Mutuo Soccorso), Massimo Bubola, Michele Ascolese e Argentina Santos, voce, quest’ultima, tra le più apprezzate della storia del Fado.

E così, nel 2003, Marco Poeta ha ricevuto il “Premio Massimo Troisi” per la divulgazione della cultura popolar-musicale portoghese in Italia, ma ciò che davvero gli rende onore è l’apprezzamento che gli stessi portoghesi gli manifestano.

Indimenticabile, nel 2005, al Teatro São Luiz di Lisbona, la performance in coppia con Lucio Dalla intitolata “Il nostro fado”, rivisitazione in chiave fadista dei più grandi successi del cantautore bolognese.

A Minturno, Poeta suonerà con Massimo Sbaragli, chitarra; Maurizio Scocco, basso acustico.

Ospite speciale della serata: Adela, voce Fado.