Seguici su

Cerca nel sito

A #Montalto l’omaggio alla Madonna dello Speronello foto

La sera di Ferragosto la Santa Messa e lo spettacolo pirotecnico.

A #Montalto l’omaggio alla Madonna dello Speronello

Il Faro on line – Mercoledì 16 agosto a Montalto Marina si svolgeranno i festeggiamenti in onore alla Madonna dello Speronello, l’immagine Mariana protettrice dei pescatori locali.

Quest’anno la festa è attesa con maggiore spirito di entusiasmo e di partecipazione, poiché è giunta alla sua XX edizione.

La celebrazione è volta a rendere un omaggio floreale alla Madonna dello Speronello: la statua della Vergine adagiata sui fondali davanti la costa “Punta delle Murelle”.

L’appuntamento è alle ore 9 a piazzale dei Pescatori per poi proseguire con una processione a mare a bordo delle imbarcazioni dei pescatori e dei diportisti, e raggiungere una scogliera sottomarina denominata lo “Speronello”.

A circa un miglio dalla costa, alla profondità di 14 metri, è presente la statua raffigurante Maria, depositata nel 1997 e benedetta dal Santo Papa Giovanni Paolo II. La manifestazione proseguirà in acqua con la partecipazione di molti subacquei e bagnanti che, con maschera e pinne, contribuiranno a rendere unico questo particolare avvenimento.

L’evento è organizzato dalla Parrocchia Santa Maria Assunta, dall’associazione Assopaguro, dai pescatori locali e patrocinata dal Comune di Montalto di Castro con la collaborazione e la partecipazione della Polizia locale, della Guardia costiera, dei carabinieri, della Guardia di finanza, dei Vigili del fuoco, delle associazioni di Protezione civile, della Fin (Federazione italiana nuoto) di Viterbo, del Vescovo di Civitavecchia, S.E. Rev.ma Mons. Luigi Marrucci, delle Misericordie e della Polisportiva Montalto.

Martedì 15 agosto, alle ore 21, si terrà presso la pineta comunale di Montalto Marina la Santa Messa e la processione per le vie del lido; al termine della cerimonia religiosa tutti con il naso all’insù per ammirare lo spettacolo pirotecnico che si svolgerà sul lungomare Harmine.