Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Universiadi, Greg leggenda anche negli 800 metri, vince e si mette l’oro al collo

Davanti a Romanchuk e Frolov, il campione olimpico delle Fiamme Oro trionfa di nuovo

Universiadi, Greg leggenda anche negli 800 metri, vince e si mette l’oro al collo

Il Faro on line – SI è replicato negli 800, il re dei 1500. Una distanza inferiore, rispetto a quella che l’ha visto vincere in ogni angolo del pianeta ed in tutte le competizioni internazionali più importanti. Gregorio è oro, ancora.

Nella gara che si è svolta, sotto il cielo di Taipei, alle fortunate Universiadi italiane, Paltrinieri ha vinto anche negli 800 metri stile libero. Una doppietta straordinaria, quella del campione olimpico di Rio, che dopo la vittoria nei 1500, si porta a casa, anche la gioia per aver toccato per primo, la piastra, anche in questa gara delle 16 vasche da 50.

Una leggenda indiscussa, del mezzofondo azzurro e mondiale. Con il tempo di 7’45″76, ha cinto il collo con l’alloro più bello, in un torneo in cui da studente, oltre che atleta, ha ribadito di essere il migliore.

Lo ha fatto di nuovo davanti a loro. Dopo averlo urlato e nuotato nei 1500 stile. Mykhailo Romanchuk e Sergii Frolov, suoi compagnoni di allentamento ad Ostia, presso il Centro Federale di Nuoto. Argento e bronzo, rispettivamente, per questi ultimi.

Ma è stato l’inno italiano a risuonare ancora. E la gioia di Greg ha colorato il podio.