Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto: Essere madre in Tanzania

Tullio Dariol Presidente di Fia: "Una situazione difficile che noi supportiamo come possiamo, cercando di portare la nostra goccia"

Farmacisti in aiuto: Essere madre in Tanzania

Il Faro on line – Farmacisti in aiuto Onlus collabora con diverse organizzazioni internazionali e locali per il sostegno di un’area della Tanzania, precisamente una “regione” che si trova nella valle del fiume Yovi.
In particolare ci parlano della grande attività a cui è sottoposto il piccolo ospedale di Msange a cui contribuiscono tra attività quotidiane, emergenze-urgenze, epidemie.

“Una situazione difficile sicuramente – racconta Tullio Dariol Presidente di Farmacisti in aiuto – che noi supportiamo come possiamo, cercando di portare la nostra goccia. In questa occasione vogliamo raccontarvi la difficile situazione di diventare madre in queste zone, complice la scarsa informazione sulla salute sessuale e riproduttiva, le cattive condizioni igieniche, la difficile situazione sanitaria in generale”.

Abbiamo intervistato un medico volontario, referente del progetto all’Ospedale di Msange.
Ecografie per la diagnosi prenatale – Spiega il dottore: “Per arginare o almeno limitare il dramma della morte da parto della donna Africana, si è pensato di mettere in funzione un servizio di ecografia ostetrico-ginecologica in modo da diagnosticare tempestivamente una presentazione fetale anomala o la possibilità di parto complicato e provvedere, al termine della gravidanza, al ricovero nel più vicino ospedale di Mikumi per effettuare un parto cesareo”.

• Il servizio è attivo da tre anni e ogni anno vengono effettuate circa 1000 ecografie, per la verità non solo ostetrico-ginecologica e, ma anche addominali soprattutto per le splenomegalie Malarie.
• Ogni anno vengono diagnosticare circa 50 presentazioni anomale o parti complicati.
• Ogni anno quindi 50 donne possono serenamente partorire.

Il piccolo ospedale dal 2016 ha una sala parto – “Si era resa indispensabile, visto il continuo afflusso di partorienti (ogni anno i parti sono oltre 200) ed è dotata di letto ginecologico, di letto per parto elettrico, di sterilizzatrice e di pompe aspiranti neonatali e di tanta altra strumentazione specifica. Vi si accede dalla saletta di travaglio che a sua volta comunica col reparto ostetrico che è dotato di 10 posti letto”.

Un nuovo reparto pediatrico – “La nuova pediatria, collegata con percorso protetto al reparto ostetrico, con i suoi 18 posti letto , resa ridente dai disegni colorati che la fantasia dei nostri volontari ha realizzato, accoglie soprattutto i bambini con malaria severa con complicanze cerebrali o addirittura coma malarico.
Si deve evidenziare che l’impegno e la professionalità del personale e la qualità delle attrezzature di cui è fornito il reparto, fa in modo che moltissimi casi si riscontri la guarigione completa dei piccoli pazienti”.

Con l’avvento anche in Tanzania dell’obbligatorietà delle vaccinazioni (e con esse lo spettacolare calo della mortalità infantile) Msange è divenuto un centro pilota per questa vitale pratica a medica.
Migliaia sono i bambini che accedono al piccolo ospedale con questa finalità ed altrettanti frequentano l’ambulatorio per la periodica misurazione di peso ed altezza per la valutazione della normale crescita statu-ponderale.

Per avere maggiori informazioni:
vi invitiamo a visitare il nostro sito www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook /FarmacistiinaiutoOnlus a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure telefonando alla nostra segreteria al 346-4360567.

Per visionare alcuni articoli che parlano di questo progetto:

http://www.farmacistiinaiuto.org/lospedale-di-msange-e-la-diagnostica/
http://www.farmacistiinaiuto.org/corsi-e-nuove-forze-allospedale-di-msange/
http://www.farmacistiinaiuto.org/ospedale-di-msange-come-abbiamo-utilizzato-i-fondi/
http://www.farmacistiinaiuto.org/aggiornamenti-estivi-missione-ospedale-di-msange-tanzania/
http://www.farmacistiinaiuto.org/il-sostegno-allospedale-tanzano-di-msange/