Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Marco Proietti, ‘Con il Latina, siamo partiti bene, abbiamo dimostrato di essere squadra’

Esordio in Coppa Italia con vittoria per 1 a 0 sui pontini. E Proietti ha confezionato assist e azioni pericolose. Sue, fantasia, tenacia e fiuto del gol

Ostiamare, Marco Proietti, ‘Con il Latina, siamo partiti bene, abbiamo dimostrato di essere squadra’

Il Faro on line – E’ arrivato quest’anno dal Trastevere, Marco Proietti, ma già ha saputo dimostrare quello che vale. E non solo nelle amichevoli estive.

Nella partita con il Latina, la prima ufficiale della stagione, in Coppa Italia, Proietti, insieme ad un attacco offensivo ben amalgamato davanti, con Roberti e Santucci, ha fatto letteralmente girare la testa, alla difesa del Latina. Non hanno tuttavia segnato loro, il gol della vittoria, messo dentro invece da Tommaso Mazzei, ma durante l’incontro all’Anco Marzio, ha saputo disegnare azioni e contropiedi pericolosi.

Tanta fantasia dai suoi piedi ed un gol quasi fatto. Per poco, non insaccava dentro un pallone d’oro, sotto l’angolino sinistro della porta dell’estremo difensore dei pontini. E quanti assist ha fatto, per i suoi compagni di reparto. E’ uscito poi, tra gli applausi, alla fine del secondo tempo.

E’ una seconda punta, Marco, che può giocare anche d’esterno. E così spesso, il nuovo attaccante lidense ha fatto contro il Latina, confezionando tante preziose palle, sia per Roberti, con cui si è ritrovato ad Ostia, dopo tanti anni ed anche per Santucci.

Al termine della gara vinta in Coppa Italia, con esordio più che buono, da parte dei lidensi, con risultato in tabellino per 1 a 0, lo ha sentito Il Faro on line, per parlare con lui, del match appena concluso e per descrivere quel carattere Ostiamare, che sin dallo scorso anno, come lui dice, parla in campo.  Anche Proietti ha contribuito, regalando tante emozioni al folto pubblico seduto sugli spalti.

Caro Marco, oggi è stata la tua prima partita ufficiale con l’Ostiamare. Avete saputo dominare un Latina, comunque buono. Anche se rimasto poi 9 uomini. Come giudichi la gara della squadra ?

“E’ andata sicuramente bene.  Ancora non stiamo al top e questo lo sentiamo, però abbiamo dimostrato di essere “squadra”. Gli attributi dello scorso anno, sono stati dimostrati anche per questa prima partita. Secondo me, siamo partiti bene, gli uomini in più hanno fatto la differenza. Tuttavia, anche in parità numerica, avremmo detto la nostra. In questo momento, abbiamo qualcosa in più, anche perché molti giocatori giocano insieme da tanti anni. Ci conosciamo. Questo, nei momenti di difficoltà, fa la differenza”.

In attacco, vi siete cercati spesso con Roberti. Non siete poi riusciti a concludere. Tu stesso hai avuto un’occasione preziosa, senza esito positivo ..

“Manca ancora un po’ di brillantezza, quando ci sarà quella, sarà più facile anche trovarci. Potevo fare meglio. Speriamo di tenere il gol, per un’altra partita”.

Domenica prossima, comincia il campionato. Cosa ti aspetti, da questo girone G, difficile ?

“Girone tosto e prima partita tosta. Il Cassino è una squadra attrezzata e dovremmo ripeterci, come la gara fatta proprio, con il Latina. E mettere anche qualcosa di più. Con questo atteggiamento, sono sicuro che troveremo risultati positivi”.

I nostri lettori, ti vorrebbero conoscere. Puoi descrivere le tue caratteristiche tecniche, in campo ?

“Sono una seconda punta, che può fare anche l’esterno. Mi muovo dappertutto. Mi piace fare gli assist e spero di farne tanti e di mettere le mie qualità, al servizio della squadra”.

Foto : Claudio Spadolini