Seguici su

Cerca nel sito

Canoa Kayak, a Racice, le Fiamme Oro protagoniste ai Mondiali di velocità di fondo

Tacchini vicecampione iridato, nel C1 500 metri. Nei 1000, Santini e Incollingo a ridossi dei più forti

Canoa Kayak, a Racice, le Fiamme Oro protagoniste ai Mondiali di velocità di fondo

Il Faro on line – Dal 24 al 27 agosto, si è svolta presso il bacino Labe Arena di Racice (CZE), la 43^ edizione dei Campionati del Mondo assoluti di canoa kayak di velocità e fondo.

Alla prestigiosa rassegna iridata, hanno partecipato tutti gli atleti senior del Centro Nazionale “Fiamme Oro” di Sabaudia, schierati, per l’occasione, nelle file della squadra Nazionale Italiana. I risultati conseguiti dai poliziotti impegnati sono di altissimo livello, considerando della loro presenza, in tutte le gare finali alle quali erano iscritti.

Il risultato più importante è stato ottenuto dall’Agt. Tacchini Carlo nella canoa monoposto “C1” sui 500 metri, che vince una preziosa medaglia d’argento, dietro l’atleta Ceco Fuksa. Bronzo per la canadese biposto “C2” dell’Agt. Craciun Sergiu e del fratello Nicolae, che sui 500 metri conquista il podio. Le due medaglie mondiali sono le prime della specialità “canoa canadese” per la nazionale Italiana, la quale finora aveva raccolto solo piazzamenti nelle finali iridate. Degni di segnalazione sono gli altri quattro piazzamenti finali degli alfieri della Polizia di Stato : ai piedi del podio in due competizioni, sulla canoa monoposto “C1” nel 1000 metri (specialità olimpica) e nei 5000 metri, nuovamente Tacchini Carlo, per due volte quarto ad un soffio dal bronzo.

Il “C2” 1000 metri degli Agt. Santini Daniele e Incollingo Luca si classificava sesto a ridosso dei più forti equipaggi internazionali mentre nel “C2” 200 metri, ancora i fratelli Craciun giungevano anch’essi sesti in una finale combattutissima fino all’ultimo secondo. Della compagine nazionale faceva parte integrante nello staff tecnico federale, anche l’Assistente Capo Ventriglia Alessandro, allenatore di specialità dei campioni “cremisi” delle Fiamme Oro, mentre l’Agente Scelto Monte Angelo, tecnico individuale del campione Tacchini, era presente alla rassegna come esterno. Il Responsabile del Centro Nazionale “Fiamme Oro” di Sabaudia, Ispettore Capo Schivo Stefano , ha espresso un plauso a tutto il settore canoa kayak per lo storico risultato ottenuto.