Seguici su

Cerca nel sito

‘I Tavoli del Mare’, un convegno per parlare di economia e di soluzioni reali

Nel Lazio circa 360 chilometri di costa, parlare di economia del mare è fondamentale. Appuntamento a Fiumicino il 27 e 28 ottobre 2017

“I Tavoli del Mare”, un convegno per parlare di economia e di soluzioni reali

Il Faro on line – In un Paese con più di 7mila chilometri di coste  (360 solo nel Lazio) parlare di economia del mare è parlare di sopravvivenza, di prospettive e di sviluppo. La nostra nazione è una piattaforma sul Mediterraneo, ma di quest’ultimo ormai si sente parlare solo in riferimento ai migranti, quando invece è una opportunità reale su cui investire.

Per affrontare le problematiche di un settore così importante che richiama a sé molteplici ambiti e interessi trasversali, tutti però convergenti sul mare, Il quotidiano  Il Faro on line ha organizzato la prima edizione de “I Tavoli del Mare” – Fiumicino 2017 -, con la consapevolezza che l’Economia del Mare non è una parola astratta ma un insieme concreto di interessi.

L’occasione dei due giorni di lavoro e studio offerta dal convegno vedranno il mondo delle istituzioni, delle imprese, della ricerca e protezione ambientale, delle associazioni e dell’università, impegnati in un confronto centrato su un dibattito pubblico e condiviso, sui temi “dell’Economia del Mare per il Litorale Laziale” affrontando gli argomenti più sensibili e strategici, mettendo allo stesso tavolo gli stakeholder, cioè i portatori reali dei bisogni ed interessi, e i rappresentanti politici ed istituzionali a cui affidare idee, criticità e soluzioni. Non sarà un “parlarsi addosso”, ma un’occasione di confronto intereconomico per fare il punto sulle criticità esistenti con particolare riferimento ai vincoli legislativi e normativi, proponendo soluzioni sostenibili, che la politica “deve” fare proprie.

È evidente che è necessario mirare a creare tutte le condizioni perché si sviluppi una politica di valorizzazione a sostegno del litorale laziale e delle attività economiche ad esso collegate. La convergenza imprenditoriale, istituzionale e politica sui vari settori che costituiscono l’economia del mare è la strada maestra per creare le condizioni per valorizzare il grande patrimonio rappresentato dal sistema marittimo, con proposte e progetti concreti, frutto di un confronto fra tutti gli attori coinvolti, interessando tutti i Comuni del Litorale Laziale e, in particolare, le Città sedi dell’Autorità Portuale: Civitavecchia – Fiumicino – Gaeta.

I Tavoli del Mare”, quindi, vogliono rappresentare anche l’occasione di incontro tra la politica locale, che affronta i problemi territoriali e, la politica nazionale e sovranazionale, che affronta i problemi di interesse comune.
È evidente, infatti, come in ogni ambito e, a maggior ragione, sul piano della difesa del sistema mare è fondamentale attuare una strategia con azioni promosse sia a livello locale che nazionale, come indicato dalle direttive europee, per un “uso” consapevole, responsabile e sostenibile del mare e delle coste.

Vogliamo anche sottolineare che Il Faro on line, nella sua unicità, un quotidiano online con una visione geografica che accende ogni giorno i suoi riflettori su tutti i Comuni della costa laziale, con il progetto de “I Tavoli del Mare” vuole dare il suo contributo per illuminare le “Città del Mare” e ciò che esse rappresentano per l’economia del mare. Un patrimonio che produce e attrae sviluppo economico, che merita di essere valorizzato e raccontato.

Come si svolgerà il Convegno

L’evento, con il patrocinio e in collaborazione con il comune di Fiumicino, si terrà venerdì 27 ottobre 2017 – dalle ore 14:30 alle ore 18:30 e sabato 28 ottobre 2017 – dalle ore 09:30 alle ore 13:30 – presso l’Expò Salsedine in Via della Scafa, 143 – Fiumicino.

Il primo giorno del convegno (il pomeriggio del 22 settembre) sarà caratterizzato dalla sessione dei “tavoli tematici”. Saranno predisposti tre tavoli, ognuno dei quali dedicato ad una specifica tematica: AmbienteBalneariNautica, con una metodologia che detterà le linee guida del confronto, dell’analisi e individuazione di criticità e soluzioni. Ciò permetterà ai partecipanti (esperti, rappresentanti delle istituzioni e stakeholder) di condividere e dialogare in un ambiente libero e aperto al confronto, con la finalità di produrre una relazione, i cui contenuti saranno posti al centro dei lavori della seconda giornata del convegno.

Nella seconda sessione (la mattina del 23 settembre), i lavori del convegno saranno in “seduta plenaria” e aperti al pubblico (associazioni, politici, singole persone). Partendo dall’esposizione, da parte dei referenti dei singoli tavoli tematici, delle relazioni prodotte nella prima sessione, il programma dei lavori proseguirà con gli interventi istituzionali, i cui relatori (a livello regionale, parlamentare ed europeo) saranno impegnati a dare il loro contributo nella costruzione di politiche concrete per per stimolare quel processo di cambiamento ormai giudicato indispensabile.

Per informazioni: 333.48015903
editore@ilfaroonline.it – direttore@ilfaroonline.it