Seguici su

Cerca nel sito

Aprilia Calcio, mister Venturi, ‘Le insidie del campionato sono stimolanti, spingeranno a far bene’

Alla vigilia del calcio d’inizio della serie D, parla l’allenatore delle rondinelle, insieme al brasiliano De Marchi. Di nuovo La Lupa Roma, in casa

Aprilia Calcio, mister Venturi, ‘Le insidie del campionato sono stimolanti, spingeranno a far bene’

Il Faro on line – L’attesa è finita: domani per l’Aprilia riparte il campionato. La prima sfida vedrà le rondinelle ospitare la Lupa Roma, già superata ai rigori in Coppa Italia sempre al “Quinto Ricci”.

Mister Mauro Venturi, che esordirà in panchina proprio alla prima di campionato, è già entrato in clima torneo: «Ogni campionato, di qualsiasi livello si parli, nasconde le stesse insidie. Ce n’erano lo scorso anno quando partivamo da retrocessi, ce ne sono quest’anno che siamo una neopromossa. Ma le insidie fanno parte del fascino di questo sport, sono stimolanti. Ci serviranno per avere quella spinta in più necessaria a fare bene».

Nonostante le due squadre si siano già scontrate sul terreno di gioco, il tecnico bianco-celeste è convinto che ci saranno più differenze che punti in comune tra le due sfide: «Le due partite che abbiamo disputato in Coppa Italia ci sono servite per entrare nell’ambito agonistico con cui dovremo affrontare il campionato. Ma la Coppa serve anche per fare delle prove, soprattutto quando si gioca ad agosto. La Lupa Roma ha aggiunto dei nuovi elementi in rosa, quindi andremo ad affrontare una squadra diversa rispetto a quella vista due settimane fa. Anche noi, d’altronde, faremo dei cambiamenti, quindi non è detto che la sfida di Coppa Italia possa essere indicativa».

Tra le novità in casa Aprilia ci potrebbe essere Hugo Leonardo De Marchi. Il centrocampista brasiliano non è partito dall’inizio contro la Lupa Roma, ma contro il Flaminia ha dimostrato di avere le qualità giuste per guidare il reparto mediano delle rondinelle. Anche secondo lui le due gare con lo stesso avversario avranno poco in comune: «Ci saranno tante differenze rispetto alla gara di un paio di domeniche fa. C’è stato tempo per lavorare e conoscersi meglio, sicuramente si affronteranno due squadre diverse. Il lavoro fatto in queste settimane ha portato dei miglioramenti, in entrambe le squadre. Abbiamo migliorato la condizione, anche grazie all’impegno con il Flaminia; abbiamo migliorato la conoscenza tra noi giocatori ed abbiamo familiarizzato con le idee tattiche del mister. L’unica cosa che non è cambiata è la nostra voglia di fare bene».

Il 29enne ex Eldense è dunque pronto ad affrontare la nuova avventura in maglia bianco-celeste. E ha già le idee chiare sull’atteggiamento che dovrà avere la squadra per riuscire a raggiungere l’obiettivo salvezza: «Ogni partita, già dalla prima, va affrontata come se fosse una finale. I punti soprattutto all’inizio non vanno persi, perché a fine campionato faranno la differenza. Stiamo creando un bel gruppo, sia sul campo che fuori. La parte atletica è in crescita, quella tecnica anche, stiamo lavorando tanto. Siamo solo al 30% delle nostre potenzialità, possiamo crescere ancora molto».

Non prenderà parte alla sfida di domani Andrea Casimirri, che dovrà scontare un turno di squalifica ereditato dalla scorsa stagione.

La terna arbitrale che darà inizio alla gara alle ore 15 sarà composta dal signor Stefano Camilli di Foligno, dal signor Andrea Cravotta di Città di Castello e dal signor Luca Di Sante Coaccioli di Foligno.