Seguici su

Cerca nel sito

M5s #Fiumicino ‘Il nostro è un gruppo unito e compatto’

Polemiche contro la gestione del Movimento sul territorio. Ma il M5s Fiumicino: "Siamo pronti per affrontare la prossima tornata elettorale."

M5s #Fiumicino ‘Il nostro è un gruppo unito e compatto’

Il Faro on line – Il “Movimento cinque stelle Fiumicino” smentisce, tramite una breve nota stampa, le “voci di corridoio” in cui si parlerebbe di presunti screzi tra i membri e, in più, si dice pronto ad affrontare la prossima tornata elettorale.

Di seguito riportiamo la breve dichiarazione dei membri al riguardo:

A mezzo del presente comunicato il Movimento 5 Stelle Fiumicino dichiara ufficialmente che non c’è alcuna maretta all’interno del gruppo, che è unito, compatto e pronto ad affrontare l’imminente tornata elettorale.
Inoltre all’interno di alcune note inviate alla stampa e pubblicate da qualche giornale si ravvisano elementi pesantemente diffamatori nei confronti della portavoce Fabiola Velli, per i quali verrà chiesto conto nelle opportune sedi legali.

La polemica

La polemica è nata da una nota stampa, che ripostiamo in parte, firmata Arch. Fernando Oronzi, che giudica “i risultati politici di quattro anni miseri, incosistenti, politicamente impalpabili dalla popolazione”.

“Ho frequentato per qualche mese i colleghi attivisti di Fiumicino – afferma Oronzo –  “gestito” dalla Portavoce Dott.ssa Fabiola Velli, dopo qualche mese, per onestà intellettuale, sono stato costretto a fare “un passo di lato”, togliendo loro il mio contributo intellettuale e professionale.

Come attivista oggi mi trovo in profondo imbarazzo a guardare negli occhi i miei concittadini, comprendo perfettamente gli attivisti, ad esempio il Sig. Nunzio Corrado, oggi attivista nazionale, che come lo Scrivente, col “buon senso del padre di famiglia”, hanno fatto “un passo di lato”, lo sconforto di chi è stato allontanato in maniera “molto molto discutibile”, non perché lavorasse male, anzi!

Infatti, a modesto parere dello Scrivente, le motivazioni di questi esili forzati, se ci sono e sono di carattere politico e non personale, dovrebbero riferirle a tutti noi attivisti coloro che le hanno messe in atto, compresa la Portavoce.

A parer Mio, appaiono paradossali e ingiustificate, che porteranno sicuramente ad una conseguenza politica a livello territoriale, a spese del M5S. Evidenzio il fatto che le scelte politiche sbagliate “servono un conto salato”, come le esclusioni della Sig.ra Emanuela Isopo, che si occupava e tutt’ oggi si occupa di Tematica sociale e politiche abitative, della dott.ssa Marina Vouduri, che oggi riveste un ruolo di fondamentale importanza come Assessore alle Politiche Sociali nel Comune di Roma.
pittoresco e paradossaleè il fatto che quasi la totalità della squadra completa del 2013 si sia pressoché “estinta”. La politica è agrgegazione non disgregazione!

Il M5S è inclusione, nel resto d’ Italia, esclusione nel Comune di Fiumicino. Come attivista “reduce” capisco coloro che pur essendo iscritti o semplici simpatizzanti non frequentano, con il risultato palesato nella foto in calce che credo esaustiva per tutti!”.