Seguici su

Cerca nel sito

#Nettuno, Casto declina l’invito alla festa dell’Unità, replica il Pd ‘Dovrebbe essere il Sindaco di tutti i cittadini’

I Dem: "Queste manifestazioni di partecipazione democratica sono sempre da festeggiare".

Più informazioni su

#Nettuno, Casto declina l’invito alla festa dell’Unità, il Pd ‘Dovrebbe essere il Sindaco di tutti i cittadini’

Il Faro on line – E’ a margine di una comunicazione pubblicata sulla pagina Fb del Movimento 5 stelle di Nettuno che il sindaco Angelo Casto declina l’invito del Partito democratico a prendere parte alla Festa dell’Unità che si terrà nei prossimi giorni a Villa Borghese. “Saremmo andati volentieri alla Festa dell’Unita – si legge al termine della nota – ma purtroppo siamo a Piazzale Berlinguer per inizio cantiere, per guarire la più grande ferita al cuore di Nettuno e dei Cittadini ..forse per molti non ci sarebbe nulla da festeggiare! Almeno a Nettuno”.

Non si fa attendere la replica del Pd locale, sezione E. Berlinguer: “Notiamo con piacere che questa volta il Sindaco o chi per lui, nel botta e risposta con il Partito Democratico non usa il sito istituzionale del comune di Nettuno, evidentemente la lezione è servita.

Riguardo poi ai toni sarcastici con cui viene declinato l’invito a partecipare alla Festa dell’Unità del Partito Democratico, si fa notare che questo era stato formulato a proposito del dibattito sui temi riguardanti il nostro territorio. Non si può non osservare, peraltro, come questa amministrazione sia avvezza a non dare risposte alle istanze presentate dalle opposizioni e dai singoli cittadini su temi del genere.

Nel declinare l’invito, ci dispiace dirlo, traspare tutta l’insensibilità e la mancanza di rispetto che si pretende da chi rappresenta l’istituzione locale, un Sindaco, che passata la contesa elettorale, dovrebbe essere di tutti i cittadini di Nettuno.

La festa dell’unità, è una festa di democrazia, in cui cittadine e cittadini, si confrontano sui più svariati temi dell’attualità politica nazionale, europea, locale. Queste manifestazioni di partecipazione democratica sono sempre da festeggiare, contrariamente a quanto asserisce il Signor Sindaco. Se le passate amministrazioni di centro sinistra non hanno amministrato bene, sono state punite dagli elettori.

Un dato è però inconfutabile: hanno sempre lasciato un bilancio migliore di quello che hanno trovato ad inizio mandato. Purtroppo ci si dimentica presto delle buone azioni e ci si sofferma sugli errori, ma questo fa parte della contesa politica.  Da parte nostra non ci stancheremo di ricercare un luogo in cui discutere con tutti, seriamente dei temi importanti del nostro territorio, avanzare proposte ponderate e condivise, ma ci rendiamo conto che la controparte non ha la nostra stessa sensibilità democratica” – conclude il Pd.

Più informazioni su