Seguici su

Cerca nel sito

Dopo anni abbandono arriva riqualificazione ex Gil di #Ostia

Sarà nuova sede Polizia Locale e Giudice di Pace. Raggi: "Da simbolo di degrado si trasformerà in cittadella della legalità"

Dopo anni abbandono arriva riqualificazione ex Gil di #Ostia

Il Faro on line – Dopo anni di abbandono l’ex Gil di Ostia sarà riqualificato grazie alle risorse del “Bando Periferie” per gli interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza. Questa mattina è stato firmato da Roma Capitale, Ministero della Giustizia, Regione Lazio e la Commissione Straordinaria del Municipio X l’Accordo di Collaborazione per la ristrutturazione e l’uso del compendio immobiliare.

“Trasformeremo l’ex Gil in una vera e propria cittadella della legalità – commenta la sindaca di Roma Virginia Raggi – Trasferiremo nella struttura gli uffici della Polizia Locale del X Gruppo Mare, i nuovi Uffici del Giudice di Pace e il Centro di Controllo Sicurezza Urbana Smart City. Recupereremo così 1 milione e duecentomila euro di affitto passivo che saranno investiti nel territorio per opere di prevenzione e messa in sicurezza contro il dissesto idrogeologico. L’ex Gil da simbolo di degrado si trasformerà in simbolo della ritrovata legalità”.

Il Campidoglio usufruirà di 18 milioni di euro per attuare il progetto denominato “De.Si.Re. – Decoro, Sicurezza, Resilienza nella periferia romana”: un programma di azioni che puntano a ricucire il tessuto urbano della Capitale, recuperare spazi pubblici di quartiere, restituire alla città luoghi abbandonati e realizzare servizi di mobilità sostenibile. Tra questi le maggiori risorse saranno destinate alla riqualificazione dell’ex GIL mentre sono previsti poi interventi anche a Corviale e San Basilio.

Riqualificazione e restauro conservativo dell’Edificio

Lo storico edificio sul litorale di Ostia, costruito negli anni ’30 ed esempio di architettura razionalista, versa da anni in stato di abbandono e degrado. Utilizzato dagli anni ’70 come scuola, dal luglio 2009 l’edificio è stato dichiarato inagibile e di conseguenza chiuso. Ora verrà ristrutturato, restaurato, messo a norma e reso completamente accessibile. Le facciate esterne saranno ripulite e sanate dal degrado. Previsti anche un riordino degli spazi interni, in modo da renderli conformi al nuovo utilizzo, e la messa a norma di tutte le componenti impiantistiche. Il finanziamento ottenuto da Roma Capitale per questo intervento ammonta a 13.096.000,00 euro.

Una volta terminati i lavori, l’edificio ex Gil, situato tra Corso Duca di Genova e via delle Sirene, diventerà la nuova sede del Gruppo X della Polizia Locale di Roma Capitale e del Giudice di Pace di Ostia. Questa operazione consentirà all’Amministrazione capitolina di risparmiare 1,2 milioni di euro l’anno: risorse che attualmente vengono spese per pagare l’affitto della sede degli uffici della Municipale.

Tra gli altri progetti di Roma Capitale che saranno finanziati dal “Bando Periferie” la riqualificazione a Corviale (il completamento della scuola di via Marino Mazzacurati; nuovo arredo urbano di viale Ventimiglia; la riqualificazione del parco in via dei Sampieri) e San Basilio (riqualificazione degli spazi di viabilità, parcheggio e verde pubblico in piazza San Cleto e via Nicola Maria Nicolai; la realizzazione di un parcheggio pubblico a raso di mq 2.322 di superficie su via Nicolai) e infine un progetto di promozione della mobilità dolce in 15 scuole della Capitale che avrà come obiettivo la messa in sicurezza degli accessi alle scuole e delle fermate del trasporto pubblico; la promozione delle modalità Pedibus e Bike to school per incrementare forme di mobilità attiva e dolce, quali pedonalità e bicicletta, per raggiungere le scuole primarie; l’organizzazione di iniziative di formazione degli alunni all’interno delle scuole sui temi della sicurezza stradale, e sui benefici dell’uso della bici e della mobilità pedonale come mezzi per spostarsi in città.

Bonafoni (Insieme per il Lazio): “Rinascita dell’ex Gil un segnale di rinascita per il territorio”

“Il recupero dell’ex Gil di Ostia è un segnale importante che i cittadini del X Municipio attendevano da tempo. Grazie all’accordo di collaborazione tra il Ministero della Giustizia, la Regione Lazio e il Comune di Roma e al finanziamento di 13 milioni di euro, l’edificio tornerà a disposizione della comunità con servizi importanti anche a difesa della legalità. Nell’ex Gil, infatti, troveranno spazio la polizia municipale, il giudice di pace e un Operation center per la smart city a disposizione della cittadinanza.

Si tratta di un accordo importante, nel quale la Regione Lazio ha fatto ancora una volta la sua parte impegnandosi a dare in concessione l’immobile di cui è proprietaria. Dal 2009, anno in cui è stato chiuso, i cittadini del territorio non hanno mai smesso di denunciare lo stato di abbandono di quel patrimonio storico di grande valore rappresentato dall’ex Gil. Oggi possiamo dire che il percorso di valorizzazione e ristrutturazione è ormai una realtà e si inserisce in un progetto complessivo di risanamento e rigenerazione di quanto di bello e funzionale esiste sul quel territorio”. E’ quanto afferma la consigliera regionale di Insieme per il Lazio, Marta Bonafoni.

Ferrara (M5S): “Con soldi risparmiati contrasteremo dissesto idrogeologico del X Municipio”

“Dopo un periodo buio per il Municipio di Ostia arriva la dimostrazione che questa amministrazione sta cambiando le cose. La volontà del Prefetto Vulpiani e la determinazione della Sindaca Virginia Raggi, insieme agli altri attori competenti, hanno permesso di riconsegnare una struttura abbandonata da anni ai cittadini. Sarà un presidio di legalità con lo spostamento della sede della Polizia Locale. Inoltre ospiterà nuovamente il Giudice di pace e il centro Smart City che sarà il motore per un grande progetto che stiamo per presentare nel Municipio. La decisione della Sindaca di lasciare i soldi risparmiati dell’affitto che oggi paga Roma Capitale per la struttura che ospita la Polizia Locale, più di un milione di euro che entrano nelle casse del X Municipio, è la dimostrazione ulteriore di quanta attenzione ci sia per questo territorio da parte del Campidoglio. Quei soldi – come ha ribadito lei stessa a margine della firma del protocollo – saranno destinati al contrasto del dissesto idrogeologico di tutto il Municipio”.

Lo dichiara in una nota il Capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara.

Angelucci (M5S): “Con 13 mln di euro di investimento lo trasformeremo in baluardo di legalità”

“Con concretezza e determinazione stiamo dimostrando che le cose a Roma si possono fare e fare bene.
Con 13 milioni di euro di investimento trasformeremo la struttura dell’ex-GIL in baluardo di legalità, azzerando nello stesso tempo 1,2 milioni di euro di fitti passivi pagati dall’amministrazione per l’occupazione di immobili di proprietà di terzi.
Una gestione sana ed efficiente che guarda al futuro di un territorio, quello del Municipio X, segnato dai saccheggi delle amministrazioni precedenti che con il M5S diventeranno solo un brutto ricordo”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino Nello Angelucci (M5S).

Penna (M5S): “Con riqualificazione risparmieremo 1,2 milioni di euro per nuovi progetti sul X Municipio”

“Con la firma di oggi si sancisce formalmente l’avvio del percorso per la riqualificazione dell’edificio ex GIL, nel Municipio X. Nonostante fossimo appena insediati, siamo riusciti a spronare tutti i municipi a ultimare i progetti da presentare al Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, più noto come il Bando per le periferie 2016. Saranno 4 i progetti finanziati al Comune di Roma, 13 milioni di euro circa saranno destinati ai lavori di riqualificazione e adeguamento della messa a norma degli impianti dell’ex-GIL. La riprogettazione degli spazi interni consentirà di ospitare la nuova sede del Gruppo X Mare della Polizia Locale e il Giudice di Pace. Sarà così possibile risparmiare gli attuali 1,2 milioni di euro che il Comune paga per l’affitto della sede della Polizia Locale che potranno essere destinati ad altri bisogni del nostro territorio”.

Lo dichiara in una nota la Presidente della Commissione Turismo, Moda e Relazioni internazionali di Roma Capitale Carola Penna (M5S).